Protezione da ransomware con storage a blocchi

Infinidat ha annunciato di essere stata nominata dalla società di analisi IT GigaOm come leader del settore nella protezione da ransomware per lo storage a blocchi. Secondo l’analisi indipendente di GigaOm, l’azienda si distingue per la moderna architettura di storage software-defined, che protegge l’archiviazione aziendale con un approccio strategico a lungo termine, funzionalità all’avanguardia e qualità innovative. Tutti i dettagli relativi alla posizione di leadership riconosciuta a Infinidat sono disponibili nel nuovo rapporto sulla sicurezza informatica “GigaOm Sonar Report for Block-based Primary Storage Ransomware Protection“.

Infinidat offre una soluzione di protezione ransomware completa ed equilibrata“, si legge nel GigaOm Sonar Report, dove vengono evidenziati anche i punti di forza della nuova tecnologia di cyber recovery, InfiniSafe®, integrata su tutte le piattaforme Infinidat: InfiniBox®, InfiniBox™ SSA e InfiniGuard®. “InfiniSafe® unisce tutti i requisiti essenziali per fornire funzionalità di cyber-recovery complete con snapshot immutabili, air gap logici, reti separate/isolate e un rispristino quasi istantaneo per il backup, qualunque sia la dimensione del repository“.

Infinidat ha portato i vantaggi della protezione da ransomware sullo storage a blocchi a un livello superiore, incluso il ripristino garantito delle snapshot immutabili in un minuto o meno, una maggiore facilità d’uso e una completa resilienza informatica“, ha affermato Eric Herzog, CMO di Infinidat. “Essere riconosciuti come leader del settore nella lotta contro i ransomware non solo ci dà un enorme slancio come provider di soluzioni per la resilienza informatica dello storage e la moderna protezione dei dati, ma ci assicura una posizione privilegiata per poter intavolare con le grandi aziende e i service provider discorsi legati a come potremmo aiutarli al meglio per eliminare la minaccia dei ransomware“.

Grazie a una cyber recovery quasi istantanea, Infinidat aiuta le aziende a evitare di pagare il riscatto, permettendo loro di recuperare i dati intatti e senza compromessi. Inoltre, l’azienda ha recentemente rilasciato, prima nel settore, la garanzia di ripristino sullo storage primario: InfiniSafe® cyber storage. In aggiunta, Infinidat ha anche esteso la resilienza informatica alle piattaforme di storage enterprise InfiniBox® e InfiniBox™ SSA II grazie alla tecnologia InfiniSafe®, garantendo snapshot immutabili e tempi di ripristino di un minuto o meno. L’azienda ha presentato InfiniSafe® a febbraio 2022, insieme alla moderna piattaforma di backup e protezione dei dati InfiniGuard®.

I dati critici sono il primo punto di impatto per gli attacchi ransomware, quindi è fondamentale per le imprese implementare soluzioni di storage primario che incorporino la protezione da ransomware, come le soluzioni di cyber resilience di Infinidat“, ha affermato Max Mortillaro, analista di GigaOm. “Il nostro nuovo Report Sonar GigaOm sulla protezione da ransomware per lo storage a blocchi arriva in un momento in cui gli attacchi ransomware sono sempre più diffusi e una minaccia persistente per tutte le imprese in ogni settore. Attraverso la nostra analisi siamo riusciti a mettere a fuoco come il ransomware possa causare danni significativi alle aziende e alle agenzie governative“.


Posted

in

by

Tags: