Categories
acronis

Backup affidabile e collaudato con funzioni di sicurezza informatica avanzate in Acronis True Image 2021

Acronis ha annunciato il lancio di Acronis True Image 2021, la più recente versione dell’affermata soluzione di cyber protection personale. Acronis True Image diventa così l’unico prodotto sul mercato che integra un backup affidabile e ultra collaudato e funzioni di sicurezza informatica avanzate.

Nella nuova release sono state migliorate le prestazioni e il controllo delle capacità di protezione dati, ed estese in modo significativo le funzionalità di cybersecurity integrate che fanno di questa soluzione il leader nella protezione informatica personale. L’innovativa tecnologia antimalware offre una protezione in tempo reale potenziata da euristica comportamentale e intelligenza artificiale, oltre a scansioni antivirus on-demand, filtro web e protezione delle videoconferenze per le app di recente diffusione come Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.

Con il suo approccio a 360° alla cyber protection, Acronis coglie il momento più opportuno per offrire questa soluzione a utenti privati, professionisti e piccole aziende, poiché l’attuale pandemia di COVID-19 ha evidenziato le lacune di sicurezza delle soluzioni e delle strategie convenzionali.

Completando la soluzione per il backup personale con la tecnologia antimalware certificata VB100 proprietaria, Acronis è l’unica azienda a offrire una singola soluzione a copertura dell’intera gamma di minacce di perdita dei dati.

La combinazione di queste funzioni vitali semplifica le tecniche di protezione e aggiunge convenienza economica e netto incremento della sicurezza di dati e dispositivi per i singoli utenti e le piccole imprese.

Ogni giorno affidiamo la nostra vita digitale a computer, smartphone e tablet; i dati che questi contengono hanno perciò un valore intrinseco. Puntando proprio a questi dati, i criminali informatici cambiano costantemente le strategie di attacco, come dimostrano le oltre 350.000 nuove minacce malware registrate quotidianamente nei laboratori di AV-Test.

Sempre più spesso, sono proprio i file e i software di backup a essere nel mirino di questi nuovi attacchi che puntano a impedire il ripristino; è evidente come il backup, da solo, non fornisca più la protezione adatta. Analogamente, le soluzioni di cybersecurity tradizionali non offrono le funzionalità di protezione e recupero dei dati indispensabili agli utenti dopo un attacco.

Affidarsi a diversi prodotti, non progettati per funzionare insieme, dà origine a lacune nella sicurezza, complessità di gestione e aumento dei costi rispetto all’utilizzo di una soluzione unica e integrata come Acronis True Image 2021.

Acronis True Image è l’unica soluzione per il backup personale che integra antiransomware e blocco del cryptojacking e si avvale dell’intelligenza artificiale e dell’euristica comportamentale per arrestare gli attacchi in tempo reale e poi ripristinare in automatico i file colpiti.

Nella nuova release Acronis True Image 2021, queste capacità sono potenziate dall’aggiunta dell’innovativa tecnologia antimalware dell’azienda, attualmente implementata nella soluzione destinata ai service provider, Acronis Cyber Protect Cloud. Questo antimalware di nuova generazione, funzionale sull’intero stack, è stato testato da laboratori di sicurezza indipendenti come Virus Bulletin e AV-Test, che ne hanno dimostrato una capacità di rilevamento delle minacce pari al 100%, con zero falsi positivi.

Acronis True Image 2021 offre anche agli utenti privati capacità avanzate quali:

  • Protezione in tempo reale basata su euristica comportamentale e intelligenza artificiale avanzata, per arrestare qualsiasi malware, inclusi gli attacchi di tipo zero-day sferrati da minacce mai registrate prima.
  • Scansioni antivirus on-demand dell’intero sistema o scansioni rapide dei file più a rischio, entrambe programmabili in anticipo o eseguibili su richiesta.
  • Filtro web, per impedire automaticamente agli utenti Windows l’accesso a siti web pericolosi che possono diffondere malware, scam, phishing o fare disinformazione.
  • Protezione delle videconferenze, per impedire gli attacchi di hacker e l’iniezione di malware che sfrutta le vulnerabilità di app a grande diffusione quali Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.
  • Rilevamento completo, con analisi comportamentale e motori di analisi basati su firme.
  • Cartella di quarantena ed elenchi di esclusioni, per consentire agli utenti di isolare automaticamente le potenziali minacce ed eseguire senza interruzioni i programmi approvati.

L’espansione dell’antimalware integrato non va a discapito delle capacità di backup di Acronis True Image, poiché sussistono ancora tutti i rischi legati a guasti del disco, eliminazioni involontarie e perdita o furto dei dispositivi.

Al contrario, la nuova release migliora tali capacità, garantendo agli utenti sempre il pieno recupero dei propri dati e sistemi, grazie a nuove funzionalità tra le quali:

  • Replica riattivabile dei backup. Nel caso in cui una debole connessione al Wi-Fi causi l’interruzione della replica di un backup locale nel cloud, il processo verrà riavviato dal punto di interruzione e non riprenderà dall’inizio, evitando così la copia dei dati già replicati.
  • Convalida più rapida del backup. Gli utenti possono scegliere di convalidare esclusivamente l’ultima versione del backup, accelerando in modo netto la procedura standard che ne verifica l’efficacia.
  • Opzioni aggiuntive per macchine virtuali. Gli utenti possono ora montare, spostare e rinominare gli archivi .tibx, nonché convertirli in formato .vhd, che ne consente l’esecuzione come macchina virtuale.
Categories
acronis

Disponibile Acronis True Image 2020

Da oggi è disponibile Acronis True Image 2020. Acronis ha rivelato che la nuova versione consente agli utenti di replicare automaticamente i backup locali nel cloud, un’opzione che ne fa la prima soluzione personale capace di automatizzare la strategia di backup basata sulla regola del 3-2-1 universalmente consigliata dagli esperti di protezione dati.
Inoltre, la funzione di replica a doppia protezione è soltanto uno degli oltre 100 miglioramenti e delle nuove funzionalità integrati in Acronis True Image 2020 e progettati per migliorarne ulteriormente le prestazioni, il controllo e la sicurezza.
La release è la più recente soluzione dell’azienda a dare vita alla sua visione di protezione informatica e fonde protezione dati tradizionale e sicurezza informatica in un’unica soluzione. Grazie all’approccio adottato, Acronis True Image 2020 è l’unica soluzione personale a rispondere a tutti i cinque vettori della sicurezza informatica, garantendo così la salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza dei dati (SAPAS).
Questo esclusivo approccio significa che Acronis True Image 2020 assicura una protezione informatica semplice, efficiente e protetta a utenti privati, prosumer e piccoli uffici.
Come innovatore riconosciuto nel settore, Acronis ha già registrato più volte il “primato” nelle soluzioni destinate a proteggere i dati degli utenti. Tali progressi includono l’essere stata la prima azienda a fornire backup dell’immagine completa ai privati e a garantire il primo backup capace di clonare un disco di sistema, sia Windows che Mac, quando esso è in uso. Inoltre, resta ancora l’unica soluzione di backup personale a includere una difesa anti-malware integrata alimentata dall’intelligenza artificiale, oltre alla certificazione e alla verifica dell’autenticità dei dati basata su blockchain. Abilitare la replica automatica dei backup locali nel cloud è l’ultima tappa nel cammino di innovazione dell’azienda.
Inoltre, Acronis True Image 2020 facilita agli utenti la protezione di dati, applicazioni e sistemi. Se da un lato laboratori indipendenti hanno già concluso che Acronis True Image è fino a 10 volte più veloce della concorrenza, la release 2020 si prepara a introdurre un nuovo formato di backup che assicura migliori prestazioni complessive, tra cui velocità di backup e ripristino ancora più rapide. Consente inoltre agli utenti di sfogliare i file nei backup del cloud ancora più rapidamente.
Un nuovo Tray Notifications Center fornisce agli utenti aggiornamenti iperrecenti sullo stato dei backup affinché possano risolvere rapidamente i problemi. Gli utenti ricevono inoltre le ultime notizie per migliorare la loro protezione informatica.
Grazie all’impegno dell’azienda volto a garantire la sicurezza dei dati con backup affidabili, leader del settore quali Tech Data raccomandano regolarmente ai loro clienti di affidarsi ad Acronis True Image.
Oltre alla tecnologia migliorata alle spalle dei backup, Acronis True Image 2020 assicura che gli utenti possano mantenere i loro dati al sicuro ovunque essi siano. La nuova release consente agli utenti di selezionare su quale rete Wi-Fi consentire l’esecuzione dei backup, il che permette loro di evitare le connessioni a pagamento e le reti pubbliche non protette che possono mettere i loro dati a rischio.
Gli utenti desiderano anche garantire che i loro backup non interferiscano con l’uso normale dei computer, come quando un backup esaurisce la batteria del loro laptop mentre lo stanno utilizzando. Con Acronis True Image 2020, gli utenti controllano quando i backup sono in esecuzione mentre il laptop è in funzione alimentato a batteria. Possono evitare i backup quando l’alimentazione è completamente a batteria o stabilire un livello di alimentazione minimo affinché, se la batteria scende sotto una capacità del 40%, il backup non venga eseguito.
Nel corso degli ultimi tre anni, Acronis True Image è stata l’unica soluzione di backup personale con una difesa anti-malware incorporata alimentata dall’intelligenza artificiale. La tecnologia integrata, chiamata Acronis Active Protection, blocca gli attacchi di ransomware e di cryptojacking in tempo reale, ripristinando automaticamente i file danneggiati.
Anziché analizzare i sistemi alla ricerca di firme del malware note, la tecnologia monitora il sistema nel tentativo di individuare comportamenti che segnalano attacchi. Grazie a questo approccio, la tecnologia risulta estremamente efficace nel rilevare e contrastare qualsiasi tipo di attacco, inclusi i ceppi di ransomware mai visti prima. E, di fatto, lo scorso anno ha bloccato oltre 400.000 attacchi di ransomware.
Benché chiaramente efficace, l’azienda ha potenziato questa difesa alimentata dall’intelligenza artificiale per il lancio di Acronis True Image 2020. La nuova versione include modelli avanzati di machine learning per rendere Acronis True Image 2020 ancora più efficace nel bloccare le minacce informatiche di tutti i tipi.
Sono disponibili tre versioni di Acronis True Image:
· Standard è una licenza perpetua progettata per i clienti che memorizzano i propri dati solo su unità locali. Non sono incluse funzioni di archiviazione o basate su cloud. Include il backup locale di un numero illimitato di dispositivi mobili.
· Advanced (l’opzione più popolare) è un abbonamento di un anno che include 250 GB di Acronis Cloud Storage e l’accesso a tutte le funzionalità cloud, compresi i backup locali e cloud di un numero illimitato di dispositivi mobili.
· Premium è un abbonamento di un anno che include funzionalità di certificazione dei dati e firma elettronica basate su blockchain e 1 TB di Acronis Cloud Storage.
Categories
acronis

Acronis True Image 2019 difende dal cryptomining

Acronis ha annunciato l’implementazione di una tecnologia di rilevamento dei malware di cryptomining nelle proprie soluzioni di protezione informatica. Risultato delle ricerche condotte dalla rete globale di centri SOC (Security Operations Centers, centri operativi per la sicurezza), il rivoluzionario sistema di difesa è in grado di contrastare la nuova minaccia che fa registrare oggi una portata globale pari a quella del ransomware.

Con questa release, la difesa contro il cryptomining è integrata per la prima in una soluzione di backup personale, Acronis True Image 2019 Cyber Protection, la versione aggiornata del prodotto di backup per la fascia consumer.

Acronis ha monitorato la crescita esponenziale delle istanze di cryptojacking, che hanno registrato un incremento del 629% dal quarto trimestre 2017 al primo trimestre 2018[ii]. Milioni di computer in tutto il mondo sono stati infettati da malware di cryptomining, con il quale i criminali riescono a sfruttare le risorse di elaborazione dei PC per eseguire transazioni in criptovaluta.

Integrato in Acronis Active Protection, una collaudata soluzione contro il ransomware basata su intelligenza artificiale che nel 2018 ha bloccato più di 400.000 attacchi, il meccanismo di blocco può rilevare e arrestare i tentativi di cryptojacking in tempo reale, proteggendo le prestazioni del computer e i costi energetici, e impedendo altri attacchi che il malware potrebbe sferrare al sistema.

Al momento la tecnologia anti-cryptojacking è disponibile solo nel prodotto di fascia consumer, ma Acronis intende aggiornare Acronis Active Protection anche per i prodotti corporate, come Acronis Backup, nel prossimo futuro.

Oltre al nuovo meccanismo di blocco del cryptomining, Acronis True Image 2019 Cyber Protection include anche altre funzionalità. Gli utenti possono ora eseguire il backup degli account personali di Microsoft Office 365 direttamente in Acronis Cloud. Questo modello di backup diretto da cloud a cloud protegge tutti i messaggi e gli allegati e-mail della casella di posta Outlook e tutti i file e le cartelle su OneDrive. Grazie alla funzione di creazione automatica dei backup, la soluzione Acronis offre agli utenti di Office 365 una capacità di protezione dati che il prodotto Microsoft non prevede.

Nel complesso, Acronis True Image 2019 Cyber Protection include più di 150 migliorie.

Categories
acronis

Acronis True Image 2019 con un nuovo standard di protezione informatica

Acronis True Image 2019Acronis in occasione dei suoi 15 anni di attività ha rilasciato l’edizione Anniversary di Acronis True Image 2019. Nel dare l’annuncio, Acronis ha rivelato che la sua tecnologia anti-ransomware basata sull’intelligenza artificiale, integrata in tutte le sue soluzioni di backup, incluso il nuovo prodotto, ha bloccato lo scorso anno più di 200.000 attacchi ransomware contro 150.000 clienti. Considerando che attualmente la richiesta media di riscatto è di 522 dollari per ogni attacco, la difesa ha permesso di risparmiare 104 milioni di dollari di danni.

Se in passato i computer Mac correvano un rischio inferiore di essere preda di questi attacchi, ora le vendite sono in continua crescita e la maggiore popolarità li rende un target più appetibile per i criminali informatici. Palo Alto Networks prevede un aumento dei ransomware indirizzato a sistemi Mac nel 2018.

Acronis ha avuto la lungimiranza di inserire un sistema di difesa anti-ransomware integrato per Mac già nella versione di Acronis True Image dello scorso anno e questa particolare attenzione non è che l’ultimo esempio di come Acronis ridefinisca costantemente il concetto di protezione dei dati. La nuova versione di Acronis True Image 2019 prosegue in questa direzione grazie a numerosi miglioramenti specificamente progettati per macOS.

Il risultato è una protezione ricca di funzioni, la più completa a disposizione degli utenti Mac, che offre molte funzioni non inserite in altre soluzioni come Time Machine di Apple o Carbon Copy Cloner.

Aggiungendo la possibilità di creare uno strumento di ripristino all-in-one su un’unità disco rigido esterna, Acronis True Image 2019 rende il ripristino di un sistema semplice come collegare un’unità esterna. Tale strumento, chiamato Acronis Survival Kit, in caso di emergenza risulta essere completo e flessibile come un coltellino svizzero: contiene tutto ciò di cui un utente ha bisogno per ripristinare un sistema, dai supporti di avvio alla partizione di sistema e a tutti i relativi backup.

Anche la creazione di backup è più facile con le nuove opzioni di pianificazione basate su eventi, come il backup automatico quando viene collegata un’unità USB esterna. Questa soluzione di backup personale che offre già un elevatissimo livello di personalizzazione, è da oggi ancora più flessibile, grazie alle nuove opzioni basate su trigger.

Acronis True Image 2019 utilizza anche l’API nativa del nuovissimo Parallels Desktop 14 per eseguire il backup di macchine virtuali, il che significa che le operazioni di ripristino sono completamente ottimizzate. Ora le macchine virtuali possono essere ripristinate come set di file che vengono avviati in un ambiente Parallels Desktop.

Un formato file-to-cloud migliorato aumenta l’affidabilità e le prestazioni dei backup online per Mac. Ciò significa che il già rapidissimo backup nel cloud (risultati confermati da test di vari laboratori indipendenti) è adesso ancora migliore.

La migrazione di un sistema a un nuovo Mac è accurata e semplicissima con Acronis True Image 2019, che ora offre anche la possibilità di clonare un disco di sistema Mac mentre è in uso. Collegando un cavo USB-c, la migrazione dei dati avviene in modo estremamente rapido. Gli utenti possono inoltre collegare un’unità esterna per creare una copia avviabile. La funzionalità di clonazione di dischi supporta anche le installazioni Bootcamp.

Non tutti desiderano un sistema completamente automatico: la nuova utilità di pulizia del backup soddisfa il desiderio di controllo dei dati. Permette agli utenti di liberare spazio su disco selezionando manualmente le versioni non necessarie dei backup ed eliminando i file non necessari: in questo modo è possibile conservare ciò che serve ed eliminare tutto ciò che non serve.

Alcuni dei miglioramenti della release 2019 sono collegati al miglioramento delle prestazioni piuttosto che all’aggiunta di capacità. Un nuovo formato file-to-cloud, ad esempio, aumenta l’affidabilità e le prestazioni dei backup sul cloud sia per Windows che per Mac, mentre le opzioni dell’interfaccia del programma sono progettate per rendere l’esperienza utente ancora più intuitiva.

Anche se ancora gli utenti Mac non prendono troppo sul serio la minaccia ransomware, Acronis True Image 2019 continua a perfezionare Acronis Active Protection, la sua difesa anti-ransomware basata sull’intelligenza artificiale. La versione 2019 estende ulteriormente la copertura offerta da questa collaudata tecnologia garantendo la sicurezza dei dati su condivisioni di rete e dispositivi NAS.

Categories
acronis

Acronis True Image 2018: software di backup intelligente con difesa contro i ransomware basata sull’I.A.

Acronis ha lanciato Acronis True Image 2018. La nuova release comprende aggiornamenti fondamentali per le capacità di backup e recovery del programma e rappresenta il primo software di backup personale ad incorporare la tecnologia basata sull’intelligenza artificiale concepita per una protezione attiva dei dati contro i ransomware.

Combinando la difesa anti-ransomware basata sull’intelligenza artificiale (IA), denominata Acronis Active Protection™, con una nuova generazione di potenzialità di backup e ripristino avanzate come la clonazione del disco attivo e la creazione automatizzata di WinPE boot media, Acronis True Image 2018 rappresenta il nuovo standard di “backup intelligente” per utenti privati, famiglie e piccole aziende.

Backup e ripristino affidabili
Nel corso di un sondaggio clienti Acronis a luglio 2017, il 95% degli intervistati ha affermato di scegliere e consigliare Acronis True Image perché i backup sono davvero affidabili. La release del 2018 migliora ancora di più le capacità fondamentali di backup e ripristino, grazie ai seguenti potenziamenti:

· Clonazione del disco attivo: Gli utenti possono creare una replica esatta di un sistema Windows attivo senza arrestare e riavviare i media di boot, per una migrazione ancora più semplice verso un disco più rapido o più grande.

· Una creazione di media aggiornata: Creazione automatica di boot media per un ambiente WinPE, affinché gli utenti possano risolvere rapidamente i problemi di configurazione dei driver e ripristinare i sistemi usando lo stesso o del nuovo hardware.

· Backup continuo sul cloud: Gli utenti possono aggiornare i propri backup mentre lavorano ai file, salvando in sicurezza una versione off-site sul cloud.

· Conversione del drive virtuale: Gli utenti possono testare la capacità di ripristino dei backup full image oppure utilizzare il sistema in un ambiente virtuale Hyper-V per testare varie applicazioni senza incorrere nel rischio di utilizzare il sistema primario, spostamento l’immagine completa del sistema su un altro computer come un drive virtuale.

· Backup incrementali più rapidi: Una velocità fino a tre volte maggiore grazie alla nuova tecnologia Changed-Block Tracker che traccia le modifiche delle immagini in tempo reale.

· Backup mobili automatici su dispositivi NAS: Oltre un quarto degli utenti Acronis dispone di un Network-Attached Storage (NAS) a casa. Ora non dovranno più preoccuparsi di fare un backup del dispositivo mobile, dal momento che il processo si avvia non appena il dispositivo si connette alla stessa rete Wi-Fi del NAS.

Acronis True Image 2018 inoltre soddisfa le esigenze della prossima generazione di utenti ampliando il supporto per i social media con l’esecuzione di backup automatici degli account Instagram, includendo foto, commenti e statistiche, come il numero di like, tag o commenti di un post.

Controllo semplice
Una nuova interfaccia visiva risponde alle preferenze dell’83% dei clienti Acronis che hanno richiesto maggiori informazioni e una veduta d’insieme nei propri backup. Con una visualizzazione grafica dell’attività di backup e delle statistiche, consente agli utenti di gestire i backup senza problemi – tra cui il numero di dati archiviati, le tipologie di dati nell’archivio e lo stato dei backup.

Protezione sicura dei dati
La capacità di ripristinare un sistema o singoli file è di importanza critica dopo un attacco ransomware. Acronis True Image 2018 non solo rende il ripristino automatico, ma compie un passo avanti nella protezione iniziale evitando in primo luogo che il ransomware corrompa i dati dell’utente.
Utilizzando modelli di apprendimento macchina, Acronis Active Protection riconosce le strutture non comuni dell’accesso ai file. Questi modelli sono generati nell’infrastruttura IA cloud dedicata di Acronis, che processa i dati a partire da centinaia di migliaia di processi maligni e legittimi al fine di creare quei modelli. Quei modelli vengono incorporati direttamente in Acronis Active Protection, consentendo ad Acronis True Image 2018 di proteggere i dati di sistema a prescindere, senza l’esigenza di una connessione Internet.

Quando Active Protection rileva un’attività insolita, controlla il processo utilizzando sia l’analisi euristica sia quei modelli di comportamento previsto e imprevisto. Se il processo è identificato come potenzialmente maligno, Acronis True Image 2018 allerta l’utente dell’attività sospetta.

Con un monitoraggio in tempo reale, Acronis Active Protection verifica tutti i processi così da consentire l’esecuzione delle attività autorizzate, al tempo stesso rilevando e arrestando i comportamenti potenzialmente pericolosi. Quindi, se un qualsiasi file viene criptato nel corso di un attacco ransomware, Acronis True Image 2018 ripristina automaticamente i file a partire dal backup.

Mentre i criminali informatici si indirizzano sempre più verso i file di backup per evitare che gli utenti possano ripristinare il sistema senza pagare il riscatto, la tecnologia di Acronis difende specificamente i file di backup e i dati originali. I danni previsti causati dai ransomware si attesteranno a quota $5 miliardi quest’anno, e il sistema unico di autodifesa Acronis per i file di backup, con Acronis True Image 2018, garantisce che i dati degli utenti rimarranno inalterati.

Oltre il 60% dei clienti Acronis ha affermato in un sondaggio di essere preoccupato per gli attacchi ransomware. Una nuova Security Dashboard fornisce agli utenti visibilità completa su Acronis Active Protection: è una garanzia del fatto che i propri dati sono protetti. Consente loro di tracciare il numero dei processi contrassegnati come potenzialmente pericolosi, vedere quali sono stati bloccati e gestire una whitelist di applicazioni affidabili.