Scott Strubel vice president of worldwide channels di Commvault

Commvault ha nominato Scott Strubel vice president of worldwide channels, con la responsabilità di guidare l’ecosistema globale di reseller e distributori dell’azienda. In questo ruolo, Strubel sarà impegnato nella creazione di programmi innovativi che aiutino i partner di canale a differenziare l’offerta di soluzioni Commvault sul mercato e a garantire valore ai loro clienti, supportando allo stesso tempo la crescita dell’azienda.



Grazie alla sua esperienza nella guida delle vendite e delle relazioni con i partner in aziende del mondo IT, Strubel è la persona più preparata per assumere questo ruolo. Di recente, è stato vice president of the Americas Partner Organization di NetApp, con la responsabilità delle vendite sul canale indiretto, delle attività con i partner e delle operazioni di inside sales e demand generation dell’organizzazione Americas Virtual Sales. In precedenza, ha creato e gestito il field operativo per il software di gestione enterprise di NetApp. Strubel ha ricoperto anche ruoli dirigenziali nelle vendite e nel canale in HP, partecipando al lancio di HP Software.
La nomina di Strubel segue gli ultimi recenti ingressi di Owen Taraniuk in qualità di Head of Worldwide Partnerships and Market Development e di Andy Vandeveld come Vice President Worldwide Alliances, parallele alle nuove e consolidate partnership con alcune aziende leader nel mondo cloud e tecnologico quali AWS, Microsoft, Hitachi, Ltd, HPE e Infinidat.

Commvault entra in Hewlett Packard Enterprise Complete

Commvault è entrata a far parte di Hewlett Packard Enterprise (HPE) Complete, punto unico di commercializzazione di soluzioni infrastrutturali end-to-end certificate di HPE e di terze parti. Attraverso questo programma di rivendita, HPE e i suoi partner globali potranno ora vendere l’ampia gamma di soluzioni Commvault per la data protection, come la Commvault Data Platform, in modo completamente integrato con i prodotti HPE Storage.



Commvault entra in HPE Complete nel momento in cui le aziende si affidano sempre più a soluzioni di backup e data protection semplici, complete e potenti, per ridurre la complessità nei loro ambienti IT. Sulla spinta del continuo aumento della quantità e varietà dei dati, le aziende devono immagazzinare, gestire e analizzare questo vero e proprio tesoro di cui dispongono, riducendo nel contempo i rischi associati ad attacchi ransomware sempre più diffusi e sofisticati, e ad altre minacce ancora. Grazie a questa estensione della collaborazione, realtà che operano nei mercati più vari, compreso quello pubblico e della sanità, possono acquistare con semplicità su HPE Complete soluzioni software Commvault ottimizzate per HPE Storage, tra cui HPE StoreOnce, HPE 3PAR, HPE Nimble Storage, HPE Apollo e HPE ProLiant, ovunque nel mondo, tramite la rete commerciale diretta o indiretta di HPE. A seguito di ciò, i clienti HPE possono semplificare protezione, gestione e attivazione dei loro dati, indipendentemente dal fatto che si trovino on-premise o nel cloud, il tutto accelerando il loro processo di digital transformation.
Le soluzioni software Commvault HPE Complete offrono alle aziende un modo veloce, a costi e rischi contenuti, per proteggere le potenti funzionalità di data protection, backup e disaster recovery di cui hanno bisogno per ottimizzare le loro operazioni IT e trasformare i dati in uno strumento di business:
• Ottimizzando le attività di backup, archiviazione, recovery, ricerca ed e-discovery su database, applicazioni ed endpoint.
• Implementando strategie estese di data protection e compliance normativa, che consentono alle aziende di trovare, amministrare, governare e ripristinare velocemente i dati all’interno dell’intera organizzazione, da un portale centrale.
• Consentendo strategie hybrid cloud grazie alla possibilità di trasferire, gestire e attivare dati tra infrastrutture on-premise e nel cloud.
Grazie all’estensione della partnership con HPE annunciata, Commvault è in grado di offrire una soluzione di data protection pre-validata, che risponde alle necessità sia di storage primario che secondario, grazie alla Commvault Data Platform e alla tecnologia Commvault HyperScale™.
L’ingresso in HPE Complete sottolinea anche il momento particolarmente positivo che Commvault sta vivendo nel mercato healthcare, consentendo a Commvault di offrire in modo più semplice e immediate ai clienti HPE soluzioni pre-validate e completamente integrate per la gestione e la protezione di dati sanitari su prodotti storage HPE, come descritto nel dettaglio da un comunicato stampa dedicato. Inoltre, il nuovo accordo di commercializzazione conferma altre recenti iniziative comuni tra Commvault e HPE, compresa la scelta da parte di HPE della Commvault Data Platform come base della nuova soluzione HPE GreenLake Backup.

Protezione dei dati nell’ordine dei Petabyte con Commvault e INFINIDAT

Commvault e INFINIDAT hanno annunciato una partnership strategica destinata a offrire alle aziende di grandi dimensioni un’unica soluzione di protezione dei dati, in grado di rispondere sia alle necessità di storage primario che secondario. Insieme, Commvault e INFINIDAT aiuteranno le organizzazioni a proteggere i loro dati, on-premise e nel cloud, migliorando agilità di business, affidabilità ed efficienza dell’IT.



Attraverso questa partnership, INFINIDAT e il suo network di reseller possono ora vendere il software Commvault ai loro clienti, in un momento in cui le grandi aziende si trovano ad affrontare problematiche sempre più complesse, legate alla crescita esponenziale dei dati che devono immagazzinare, gestire e analizzare, oltre ai rischi crescenti di violazioni della sicurezza.
Già nel 2014, INFINIDAT ha iniziato a commercializzare il suo prodotto di punta InfiniBox, al quale ha più recentemente aggiunto la Infinidat Backup Appliance. Un singolo InfiniBox è in grado di immagazzinare oltre 5 Petabyte di dati con una carbon footprint inferiore rispetto alla maggior parte degli array dello stesso livello, e offre livelli eccezionali di prestazione e affidabilità. A differenza delle tradizionali soluzioni enterprise che si affidano a costoso hardware flash per garantire prestazioni elevate, InfiniBox presenta un approccio incentrato sul software, che fa uso di algoritmi di machine learning per ottenere i massimi livelli di performance ed affidabilità a partire da hardware standard.
Commvault consente alle aziende di affrontare con successo problematiche legate ai dati grazie alla sua estesa piattaforma, che offre funzionalità in grado di difendere e ripristinare rapidamente i dati rispetto a una varietà sempre più ampia di minacce, tra cui il ransomware, La Commvault Data Platform mette anche a disposizione dei clienti la flessibilità necessaria per gestire in modo affidabile dati che si trovano nel datacenter, nel cloud e sui dispositivi mobili.
Unendo la potenza del software Commvault con gli array storage di INFINIDAT, le aziende clienti ottengono una soluzione di protezione dei dati completa ed estremamente personalizzata, oltre che completamente integrata per proteggere le principali applicazioni critiche per il business e per rispondere agli SLA più stringenti in tema di performance di backup e ripristino.

HPE GreenLake Backup supportata da Commvault Data Platform

Commvault ha annunciato che la sua Commvault Data Platform è stata selezionata da Hewlett Packard Enterprise (HPE) per supportare la sua nuova soluzione HPE GreenLake Backup. Già disponibile e gestito tramite il servizio HPE di consumo IT flessibile e basato sui risultati, il software Commvault, preintegrato su server, storage e tecnologia di rete HPE, fornirà ai clienti protezione dei dati e affidabilità di classe enterprise lungo tutto il ciclo di vita di un ambiente di backup.



Con il supporto di HPE GreenLake Backup, Commvault semplifica l’esperienza di backup per i clienti fornendo l’hardware, il software e i servizi necessari a rispondere con successo a problematiche di protezione dei dati e compliance, limitata disponibilità di risorse, e crescita continua dei dati. HPE GreenLake Backup è un’implementazione on-premise, che viene proposta al costo di un’offerta cloud.

Commvault HyperScale Appliance e Commvault HyperScale Software

Il lancio di Commvault HyperScale Appliance e Commvault HyperScale Software arriva nel momento in cui le imprese stanno considerando lo storage secondario come mezzo per guidare iniziative di business e di trasformazione IT. Commvault stima nel 70% la percentuale di dati clienti consumati come copia secondaria, motivo per cui queste soluzioni offrono alle aziende una piattaforma unificata e moderna di data protection e management che fornisce servizi cloud-like on-premise.



La richiesta di storage secondario e la necessità di trovare valore nelle copie secondarie dei dati spinge i clienti a trovare alternative al modo in cui archiviare e gestire workload in costante crescita e abbandonare le appliance “scale up” tradizionali. Commvault è così oggi in grado di offrire una reale copertura enterprise scale con un approccio scale-out moderno e integrato per soddisfare queste esigenze, corredato da un valido software di data management.

Commvault HyperScale Appliance: lo storage secondario evolve seguendo un approccio moderno cloud-ready scale-out reso disponibile con un’appliance integrata conveniente e di facile utilizzo
Per coloro che desiderano una soluzione all-in-one dall’acquisto al deployment, Commvault presenta Commvault HyperScale Appliance, una soluzione data infrastructure altamente differenziata che integra compute, storage, networking, virtualizzazione, backup e rispristino, full lifecycle data management e analisi in un’unica piattaforma nel data center e nel cloud. Basata sulla nota tecnologia Commvault, assicura la riduzione di costo e complessità, aumentando scalabilità e agilità dell’IT. Poiché questa soluzione è disegnata, realizzata, commercializzata e supportata da Commvault, i clienti risparmiano tempo nell’acquisto, installazione e integrazione dell’hardware, così come nella gestione, patching e aggiornamento quotidiani.

Commvault HyperScale Appliance è anche ideale per proteggere e gestire i dati tra molteplici uffici remoti, filiali e data center con un’unica soluzione scale-out. A tal fine, Commvault offre un’appliance con data capacity che vanno da 32TB fino a 80TB (storage utilizzabile) con la possibilità di effettuare loscale out su qualunque numero di configurazioni per soddisfare i requisiti dei clienti di molteplici PB. I clienti beneficiano di una soluzione semplice e intuitiva per la gestione e lo storage dei dati, con supporto semplificato “single-call”.

Con l’approccio Commvault basato su sottoscrizione, i clienti traggono vantaggio dal supporto e l’hardware refresh durante l’intera vita dell’appliance. La nuova Commvault HyperScale Appliance supera le offerte limitate di altri player associando un approccio moderno alla protezione dati scale-out con la più ampia copertura in termini di applicazioni, file system, hypervisor e ambienti virtuali, corredato da potenti orchestrazione e automazione necessarie per implementazioni enterprise-scale.

Commvault HyperScale Software e architetture Validated Reference: una solida data protection scale-out con la massima libertà di scegliere l’hardware preferito
Commvault HyperScale Software è un’infrastruttura scale-out basata sull’hardware preferito dal cliente che permette alle imprese di scegliere configurazioni e modelli di diversi fornitori tra cui Fujitsu, Cisco, Lenovo, HPE, Super Micro Computer, Huawei e Dell-EMC. Con Commvault HyperScale Software, I client ricevono design validati completati da configurazioni best-practice. Questo approccio semplificato aiuta le aziende a bilanciare configurazioni e capacità hardware rispetto alle loro esigenze di storage secondario, accelerando il ROI, riducendo la complessità e aggiungendo valore.

Le soluzioni Commvault HyperScale Software offrono ai clienti una serie di vantaggi:
• Agilità, resilienza e disponibilità cloud-like per dati e applicazioni on-premise
• Semplice da configurare, gestire e aggiornare
• Scalabilità modulare per crescere con il business; espansione di capacità e performance non-disruptive
• Resilienza integrate (erasure-coding senza singolo point of failure),
• Include le capacità di high availability e disaster recovery di Commvault Data Platform
• Supporto da Commvault; patch management centralizzato; active monitoring
• Miglior TCO rispetto a soluzioni legacy scale-up con ridotti costi di procurement e overhead operativo
• Scale out capacity fino a 10+ PB
• Potenti nuove opportunità scale-out combinate con data management, protezione, utilizzo e migrazione, permettendo il consolidamento dei sistemi e l’eliminazione di singoli prodotti