Acronis True Image 2019 con un nuovo standard di protezione informatica

Acronis True Image 2019Acronis in occasione dei suoi 15 anni di attività ha rilasciato l’edizione Anniversary di Acronis True Image 2019. Nel dare l’annuncio, Acronis ha rivelato che la sua tecnologia anti-ransomware basata sull’intelligenza artificiale, integrata in tutte le sue soluzioni di backup, incluso il nuovo prodotto, ha bloccato lo scorso anno più di 200.000 attacchi ransomware contro 150.000 clienti. Considerando che attualmente la richiesta media di riscatto è di 522 dollari per ogni attacco, la difesa ha permesso di risparmiare 104 milioni di dollari di danni.

Se in passato i computer Mac correvano un rischio inferiore di essere preda di questi attacchi, ora le vendite sono in continua crescita e la maggiore popolarità li rende un target più appetibile per i criminali informatici. Palo Alto Networks prevede un aumento dei ransomware indirizzato a sistemi Mac nel 2018.

Acronis ha avuto la lungimiranza di inserire un sistema di difesa anti-ransomware integrato per Mac già nella versione di Acronis True Image dello scorso anno e questa particolare attenzione non è che l’ultimo esempio di come Acronis ridefinisca costantemente il concetto di protezione dei dati. La nuova versione di Acronis True Image 2019 prosegue in questa direzione grazie a numerosi miglioramenti specificamente progettati per macOS.

Il risultato è una protezione ricca di funzioni, la più completa a disposizione degli utenti Mac, che offre molte funzioni non inserite in altre soluzioni come Time Machine di Apple o Carbon Copy Cloner.

Aggiungendo la possibilità di creare uno strumento di ripristino all-in-one su un’unità disco rigido esterna, Acronis True Image 2019 rende il ripristino di un sistema semplice come collegare un’unità esterna. Tale strumento, chiamato Acronis Survival Kit, in caso di emergenza risulta essere completo e flessibile come un coltellino svizzero: contiene tutto ciò di cui un utente ha bisogno per ripristinare un sistema, dai supporti di avvio alla partizione di sistema e a tutti i relativi backup.

Anche la creazione di backup è più facile con le nuove opzioni di pianificazione basate su eventi, come il backup automatico quando viene collegata un’unità USB esterna. Questa soluzione di backup personale che offre già un elevatissimo livello di personalizzazione, è da oggi ancora più flessibile, grazie alle nuove opzioni basate su trigger.

Acronis True Image 2019 utilizza anche l’API nativa del nuovissimo Parallels Desktop 14 per eseguire il backup di macchine virtuali, il che significa che le operazioni di ripristino sono completamente ottimizzate. Ora le macchine virtuali possono essere ripristinate come set di file che vengono avviati in un ambiente Parallels Desktop.

Un formato file-to-cloud migliorato aumenta l’affidabilità e le prestazioni dei backup online per Mac. Ciò significa che il già rapidissimo backup nel cloud (risultati confermati da test di vari laboratori indipendenti) è adesso ancora migliore.

La migrazione di un sistema a un nuovo Mac è accurata e semplicissima con Acronis True Image 2019, che ora offre anche la possibilità di clonare un disco di sistema Mac mentre è in uso. Collegando un cavo USB-c, la migrazione dei dati avviene in modo estremamente rapido. Gli utenti possono inoltre collegare un’unità esterna per creare una copia avviabile. La funzionalità di clonazione di dischi supporta anche le installazioni Bootcamp.

Non tutti desiderano un sistema completamente automatico: la nuova utilità di pulizia del backup soddisfa il desiderio di controllo dei dati. Permette agli utenti di liberare spazio su disco selezionando manualmente le versioni non necessarie dei backup ed eliminando i file non necessari: in questo modo è possibile conservare ciò che serve ed eliminare tutto ciò che non serve.

Alcuni dei miglioramenti della release 2019 sono collegati al miglioramento delle prestazioni piuttosto che all’aggiunta di capacità. Un nuovo formato file-to-cloud, ad esempio, aumenta l’affidabilità e le prestazioni dei backup sul cloud sia per Windows che per Mac, mentre le opzioni dell’interfaccia del programma sono progettate per rendere l’esperienza utente ancora più intuitiva.

Anche se ancora gli utenti Mac non prendono troppo sul serio la minaccia ransomware, Acronis True Image 2019 continua a perfezionare Acronis Active Protection, la sua difesa anti-ransomware basata sull’intelligenza artificiale. La versione 2019 estende ulteriormente la copertura offerta da questa collaudata tecnologia garantendo la sicurezza dei dati su condivisioni di rete e dispositivi NAS.