Categories
Kroll Ontrack

Backup su tape: gestire i dati da remoto

La gestione dei dati su nastro ha sempre rappresentato una vera sfida per le grandi imprese che nel corso degli anni hanno dovuto mantenere in vita apparecchiature spesso obsolete e sistemi non necessari, conservati unicamente per affrontare casi di recupero dati in archivi legacy ultradecennali.
Per ovviare a questo problema e dismettere strumenti di vecchia data, abbassando i costi operativi del reparto IT, e più in generale per semplificare la ricerca e l’accesso ai dati su tape, Kroll Ontrack ha lanciato sul mercato Ontrack DataAdvisor, una soluzione conveniente in termini di tempo e di costi per la gestione dei tape legacy.
Ontrack DataAdvisor permette di eliminare sistemi non necessari e offre una vista online dei cataloghi per le librerie di tape legacy. In caso di migrazione verso un nuovo software di backup o di consolidamento degli archivi su nastri magnetici, Ontrack DataAdvisor consente di avere una completa conoscenza dei dati archiviati.

Come funziona esattamente?
Paolo Salin, Country Director, Kroll Ontrack ItaliaRisponde Paolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack in Italia: “Il tutto inizia con l’importare nella soluzione se già esistenti o con il creare se non ancora disponibili i file di catalogo per i tape presenti in azienda. In seguito, Ontrack DataAdvisor offre ai clienti la possibilità di visualizzare via Web la gerarchia delle cartelle, sfogliando media, sessione, directory, data e nome dei file. Infine, una volta trovato il materiale da ripristinare, Kroll Ontrack su richiesta esegue il restore di specifici elementi e lo invia al cliente”.
Ontrack DataAdvisor importa dati da tutti i sistemi legacy e dei maggiori produttori di tecnologie di backup: da Veritas a EMC, da Commvault a IBM. “I vantaggi sono molti”, continua Paolo Salin. “Si può avere una completa conoscenza delle informazioni contenute nei backup legacy, sapendo quali dati relativi al business esistono esattamente all’interno dell’azienda e dove si trovano. Questo consente di prendere decisioni informate sui dati da migrare, recuperare oppure, al contrario, da eliminare definitivamente. Facilita enormemente anche il lavoro di chi si occupa di compliance, di adempimenti legali o knowledge management”.
L’obiettivo dichiarato da Kroll Ontrack è di favorire le imprese nella gestione del dato, consentendo una significativa riduzione dei costi, dei tempi e dei rischi legati al mantenimento di sistemi di backup legacy non più necessari, permettendo al tempo stesso di indirizzare al meglio i rischi inerenti le informazioni a livello enterprise. Precisa Salin: “Le imprese possono eliminare i sistemi legacy, riducendo il rischio associato allo storage o a una distruzione impropria delle informazioni. Poichè il pannello di controllo è basato su interfaccia Web si possono trovare, in maniera rapida ed efficiente, specifici dati necessari in caso di compliance, a fini legali o di indagini”.
La soluzione è particolarmente indicata anche per gestire in maniera flessibile grandi volumi di dati legati a merger e acquisizioni o per settori che hanno registrato importanti evoluzioni tecnologiche, ma hanno sempre avuto la necessità di conservare vecchi supporti e archivi, come è accaduto, per esempio, nel mondo assicurativo e bancario, nei trasporti e nella logistica o nelle telecomunicazioni.
Kroll Ontrack ha deciso di condividere anche alcuni casi di studio in materia, realizzati da imprese clienti che hanno optato per DataAdvisor. Nel Regno Unito, per esempio, un’importante compagnia di spedizioni gestisce ben 80.000 nastri su Ontrack DataAdvisor. Partendo da 8 tipologie di backup ora ha uniformato le modalità di accesso, conservazione e ripristino di dati storici. Lo stesso si può dire una di una società di servizi finanziari francese che da formati multipli e 68.000 nastri diversi è passata a un unico sistema di accesso ai dati, smantellando infrastrutture obsolete e lavorando sui cataloghi in maniera più moderna, ovvero direttamente via Web. In Germania la soluzione è piaciuta a un produttore di storage con cliente una grande banca per la gestione di 900 tape. Kroll Ontrack su richiesta effettua il restore dei dati utili restituendoli su drive USB crittografato.