Categories
Cloudian

Cloudian acquisisce Infinity Storage

Cloudian annuncia l’acquisizione di Infinity Storage, azienda milanese tra i pionieri nelle soluzioni di archiviazione file “software-defined storage”. Grazie alla tecnologia sviluppata da Infinity, Cloudian offre ora ai clienti soluzioni integrate di archiviazione di file e oggetti che consolidano tutti i tipi di dati non strutturati in un pool di archiviazione scalabile all’infinito. Ne consegue una gestione semplice dello storage che riduce i costi totali di possesso di oltre il 70% rispetto ai tradizionali sistemi NAS multi-silo.



L’acquisizione rappresenta il coronamento di una partnership già esistente tra Infinity Storage e Cloudian. Le due aziende hanno collaborato alla realizzazione del controller NAS Cloudian HyperFile™ che rende disponibili file services di livello enterprise su Cloudian HyperStore. Cloudian HyperFile comprende tutte le funzionalità NAS essenziali per le applicazioni enterprise, incluso il supporto di SMB(CIFS)/NFS, snapshot, WORM, failover non distruttivo, scalabilità orizzontale, conformità POSIX e integrazione con Active Directory.

Infinity Storage è un’azienda innovatrice nella tecnologia dei file system per il mercato enterprise. La fondatrice, Caterina Falchi, è stata tra gli inventori di un file system dedicato a storage WORM (write-once-read-many) e, grazie ad alte competenze sul kernel dei sistemi operativi, ha continuato a sviluppare soluzioni innovative per la gestione di tutti i tipi di storage per dati legali e di lunga durata, consentendo un accesso trasparente a tutte le applicazioni utente. Caterina Falchi sarà VP File Technology di Cloudian.

Usufruendo della scalabilità senza limiti dell’archiviazione enterprise di Cloudian HyperStore, con HyperFile le organizzazioni possono avvalersi di nuove opzioni per gestire localmente una quantità enorme di dati non strutturati, che ogni anno cresce di oltre il 50%. Le piattaforme scalabili come quella di Cloudian rappresentano sempre più un elemento di massima importanza nello scenario IT. Secondo le previsioni Gartner, “Entro il 2021, più dell’80% dei dati enterprise saranno archiviati in sistemi scalabili orizzontalmente nei data center aziendali e nel cloud, rispetto al 30% di oggi*”.

*Gartner, Magic Quadrant for Distributed File Systems and Object Storage, 17 ottobre 2017