Il Backup di Microsoft Office 365 con Veeam Backup

Nello scorso anno sono state inviate più di 205 miliardi di email al giorno e nel 2016 si prevede un aumento del 5%: questa è la prova inconfutabile che le email rimangono una delle certezze della comunicazione moderna, e la loro importanza non può essere sottovalutata. Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni per l’Availability for the Always-On Enterprise™, annuncia che l’iniziale interesse per la sua nuova soluzione, Veeam Backup per Microsoft Office 365, ha superato le aspettative iniziali e, dal lancio della beta pubblica del 22 settembre, più di 1.500 persone hanno scaricato la soluzione per gestire i dati del loro Office 365 Exchange Online.

Con quasi 100 milioni di utenti e con una presenza di più dell’85% nei progetti cloud enterprise, Office 365 sta cambiando il modo in cui i manager IT gestiscono i loro sistemi email, raggiungendo livelli di flessibilità e scalabilità senza precedenti. Office 365 permette alle aziende di lavorare dovunque e in qualsiasi momento senza il bisogno di mantenere la propria infrastruttura email. Occorre tuttavia avere sempre un backup locale dei dati delle email: con Office 365 i dati sono gestiti e controllati dall’azienda ed è sempre l’azienda a doverli proteggere.

Veeam Backup per Microsoft Office 365 mitiga il rischio di perdere l’accesso ai dati delle proprie email e assicura la disponibilità dei dati sia agli utenti che all’azienda. Con questo prodotto, i clienti possono:
· effettuare un backup sicuro dei dati delle email di Office 365 nel loro ambiente IT,
· recuperare velocemente singoli elementi della mailbox grazie alla migliore granularità sul mercato,
· eseguire efficientemente eDiscovery su archivi di posta elettronica con avanzate impostazioni di ricerca e funzionalità flessibili di recupero ed esportazione.

Integrato con Veeam Backup & Replication, questo nuovo prodotto permette agli utenti che dispongono di un ambiente ibrido di migrare facilmente i dati delle proprie mailbox tra Office 365 ed Exchange on-premises, oppure gestire e spostare i dati all’interno di un ambiente email basato su cloud ibrido.