La migliore strategia di archiviazione per le vacanze

Lorenzo Martinez Palomo, SPD, Toshiba
Lorenzo Martinez Palomo, SPD, Toshiba

Storage wireless
La maggior parte delle persone utilizza hard disk esterni, ma le innovazioni nella tecnologia di archiviazione offrono una gamma di prodotti per lo storage senza fili, disponibile nelle versioni hard disk (HDD) o allo stato solido (SSD). L’elemento distintivo di questi prodotti è che funzionano come hotspot Wi-Fi con diversi dispositivi collegati contemporaneamente, rendendo più semplice il caricamento di immagini da un telefono a un tablet o da un notebook a un tablet. Alcuni produttori, come Toshiba, integrano anche uno slot SD card nei prodotti di storage wireless, semplificando il back up direttamente dalle fotocamere, che non sono wireless-enabled. Compatti e adatti ai viaggi, questi drive wireless offrono un’autonomia fino a 8 ore, lo streaming di video senza interruzioni, ampia capacità e veloci opzioni di condivisione dei file tra iOS e Android senza utilizzare il PC o iTunes.

Hard disk esterni portatili
I tradizionali hard disk esterni meccanici giocano ancora un ruolo importante. Grazie al costo più basso per gigabyte non c’è modo più economico per archiviare grandi volumi di dati e i continui progressi della tecnologia di storage li rendono adatti ai viaggi. Inoltre, la velocità di trasferimento è competitiva, 150MB/sec per lettura e scrittura, e la capacità è notevolmente aumentata, con alcuni produttori che offrono tra 3 e 4 terabyte.

Cloud storage & software di accesso remoto
Lo storage cloud-based è una soluzione per evitare i rischi associati all’archiviazione fisica dei dati su smartphone, tablet o notebook: se un dispositivo è danneggiato o viene perso, i dati sono ancora presenti sui server remoti a cui è possibile accedere con nome utente e password. I servizi più diffusi di cloud storage, come SkyDrive, Dropbox, PogoPlug, Google Drive, Microsoft OneDrive e iCloud consentono sincronizzazione e backup automatici, così appena si scatta una foto viene subito caricata nel cloud.

Canvio-Wireless

Archiviare immagini e video nel cloud può sembrare la soluzione perfetta, ma è necessario avere una connessione a Internet veloce e affidabile, ma quando si è in viaggio non sempre può essere garantita. Un altro possibile problema quando si effettua il back up in cloud è la sicurezza: di fronte al rischio di furti di password di massa o attacchi hacker, alcuni preferiscono usare HDD classici o schede SD, che permettono di controllare meglio i propri dati.

Nessuna soluzione è completamente sicura, ma utilizzando un mix di due o più tecnologie di back up si può garantire la protezione di foto e video mentre si viaggia. Molti produttori di dispositivi di storage attualmente offrono l’accesso all’archiviazione cloud insieme all’hardware. Per esempio, alcuni hard disk selezionati di Toshiba offrono gratuitamente una capacità di archiviazione addizionale in cloud pari a 10GB (offerti in partnership con il più popolari brand di storage PogoPlug) e l’accesso da remoto ai drive personali degli utenti per garantire la massima protezione dei dati archiviati.