Le minacce fisiche: come proteggere l’IT?

RittalIl white paper “Physical Security in IT and Data Centre Technology” pubblicato da Rittal focalizza l’attenzione sui crescenti pericoli che minacciano l’operatività dei data centre, offrendo una visione completa sui requisiti di sicurezza, le certificazioni e le procedure di controllo. Il documento è destinato, ma non limitato, ai responsabili di IT aziendale, Sicurezza degli Edifici e Facility Management.
Per proteggere l‘IT e i preziosi data base aziendali dalle minacce fisiche, i responsabili IT e della Security devono basarsi sulla conoscenza del quadro normativo di riferimento. Ad esempio, il fuoco, i gas corrosivi che si sprigionano, l’acqua utilizzata per estinguere l’incendio e il carico dei detriti possono danneggiare irreparabilmente l’hardware e di conseguenza causare la perdita di dati ed asset strategici. Se l’infrastruttura IT è ubicata in ambienti di produzione critici, è necessaria una protezione particolare contro polvere e sporco. Anche i campi elettromagnetici possono danneggiare i sistemi IT e causare perdite di dati. Inoltre, l’accesso non autorizzato ai sistemi IT deve essere impedito da speciali protezioni come security room e rack safe modulari.
Il white paper ““Physical Security in IT and Data Centre Technology” espone in dettaglio queste tematiche, offrendo anche una serie di consigli pratici. “Desideriamo offrire ai responsabili IT alcune indicazioni su come aumentare gli standard di sicurezza nei data center “, ha dichiarato l’autore Bernd Hanstein, Vice President, Product Management IT di Rittal, ad Herborn (Germania).
Il White Paper di Rittal è scaricabile gratuitamente dall’area download del sito Rittal.it