NextEnergy da Riello UPS

Riello UPS presenta NextEnergy, l’innovativa famiglia di UPS progettata per applicazioni “mission critical”. NextEnergy è un UPS trifase che utilizza una tecnologia a doppia conversione VFI SS 111 senza trasformatore, con convertitori a IGBT e controllo a tre livelli. I NextEnergy offrono altissima efficienza energetica e un basso costo di esercizio; per esempio grazie al sistema ECS (Efficiency Control System) garantiscono i più elevati livelli di efficienza nei sistemi in parallelo anche a carichi parziali. Il fattore di potenza unitario e la semplicità di supervisione ne fanno la soluzione ideale per la continuità elettrica di qualsiasi applicazione IT.



Le tecnologie all’avanguardia e l’attenta selezione di componenti di alta qualità contribuiscono alle prestazioni “best in class” di NextEnergy, come il fattore di potenza unitario (kW=kVA), la capacità di alimentare carichi critici fino a 40° C senza declassamenti di potenza e carichi capacitivi e la straordinaria efficienza di sistema, fino al 97% in modalità di doppia conversione (online), con aumento fino al 99% nelle modalità Eco-Mode o Smart Active.
Particolare attenzione è stata rivolta al sistema di raffreddamento per garantire bassi costi e lunga durata di esercizio: la gamma NextEnergy utilizza un sistema di raffreddamento a ventilazione forzata e implementa il controllo automatico della velocità per adeguarla costantemente al livello del carico applicato; ogni ventola è ridondata e monitorata per segnalare eventuali guasti.

La gamma NextEnergy è in grado di funzionare con o senza connessione di neutro. Questa importante funzione riduce i costi di installazione del sistema di distribuzione e può essere applicata, per esempio, nei moderni data center o negli impianti che non prevedono l’utilizzo della linea del neutro.
L’ingombro ridotto dell’armadio e la piena accessibilità dal lato anteriore per tutte le attività di manutenzione garantiscono un utilizzo ottimale degli spazi. I NextEnergy prevedono di serie l’ingresso di cavi dall’alto o dal basso, eliminando la necessità di ricorrere a costosi e ingombranti armadi accessori, mentre la ventilazione avviene dal lato anteriore a quello superiore, in modo da permettere un’installazione contro il muro o back to back.

Massima affidabilità e disponibilità
• Parallelo distribuito o centralizzato, fino a 8 unità, per parallelo ridondante (N+1) o di potenza.
• Hot System Expansion (HSE): permette anche l’inserimento di un nuovo UPS all’interno di un sistema esistente, senza la necessità di spegnere gli UPS già funzionanti o doverli commutare su bypass. Ciò garantisce la massima protezione del carico anche durante attività di manutenzione e ampliamento.
• Efficiency Control System (ECS): è il sistema che ottimizza l’efficienza dell’impianto in parallelo, in funzione della potenza richiesta dal carico in quel momento. La ridondanza N+1 è comunque garantita, ma ogni UPS funzionante in parallelo opera nel modo più efficiente possibile per raggiungere un rendimento complessivo più elevato.

L’utente ha a disposizione diverse funzionalità di comunicazione sviluppate in modo specifico per l’IT Facility Manager e per i tecnici dell’assistenza. Il touch screen LCD a colori da 7”, gli slot di comunicazione, le schede a relè e specifici connettori di servizio semplificano l’impostazione, il controllo e il monitoraggio dell’UPS. Il sistema è facilmente integrabile in qualsiasi sistema di gestione degli edifici dell’infrastruttura del data center (DCIM – Data Center Infrastructure Management).

Sentinel Dual un UPS ad alta efficienza da Riello

Riello UPS presenta la nuova gamma di UPS Sentinel Dual.
Installabili a pavimento o in armadi rack per applicazioni di rete, sono disponibili nei modelli da 5-6-8-10 kVA/kW con tecnologia online a doppia conversione (VFI) e fattore di potenza 1, garantendo il 42% di potenza in più rispetto ad un UPS di generazione precedente.
100% Made in Italy ed estremamente compatti (3U). La flessibilità di installazione e uso (grazie al display digitale e al modulo batterie sostituibile dall’utente) e le numerose opzioni di comunicazione disponibili rendono Sentinel Dual adatto a un’ampia varietà di applicazioni, dall’informatica ai sistemi di sicurezza sino alle soluzioni industriali.
Una delle novità più importanti della gamma Sentinel Dual è quella di essere parallelabile fino a tre unità per triplicare la potenza del prodotto unitario. Inoltre possono essere configurati per funzionare in modalità N+1, aumentando l’affidabilità per applicazioni particolarmente critiche. All’interno della gamma Sentinel Dual i due modelli da 6000 W e 10000 W sono disponibili anche in versione ER con carica batterie maggiorato per lunghe autonomie e il modello 10000 W anche in configurazione con doppio ingresso: linea bypass e raddrizzatore separati.
La nuova gamma Sentinel Dual è configurabile nelle modalità Eco e Smart Active, per ridurre ulteriormente i consumi (efficienza 98%); inoltre una diagnostica avanzata è gestibile direttamente dal display digitale. Sono presenti le interfacce RS232, USB e slot di comunicazione per accessori di connettività, mentre la gestione software è affidata a Power-Shield.

Il Data Center del futuro secondo STULZ, Riello UPS e Aruba

Riunite presso la prestigiosa sede Ducati di Borgo Panigale (BO), STULZ, Riello UPS e Aruba hanno dato vita ad un interessante confronto sull’efficienza energetica all’interno dei Data Center, tema sul quale le tre aziende hanno fortemente investito negli ultimi anni, creando importanti sinergie tra loro.

Dopo il discorso di benvenuto a cura dei direttori commerciali di STULZ Alessandro Polce e di Riello UPS Salvatore Moria, i progettisti e IT Manager ospiti dell’evento hanno assistito alla presentazione delle ultime soluzioni tecnologiche sviluppate dalle due aziende per migliorare l’efficienza energetica nei Data Center del futuro, come quello sviluppato da Aruba alle porte di Milano.

A conclusione delle presentazioni, gli ospiti hanno potuto visitare la produzione e il museo Ducati, casa motociclistica che accomuna le tre aziende, sponsor del team Ducati Superbike (Aruba e STULZ) e Ducati MotoGP (Riello UPS).

Scegliere online il corretto gruppo di continuità (UPS)

Riello UPS presenta il Configuratore Online Riello UPS strumento concepito per semplificare il dimensionamento dell’UPS in riferimento al campo di applicazione e alle condizioni di esercizio, permettendo ad installatori, progettisti o operatori del settore, di definire l’identikit del gruppo di continuità più idoneo in pochi e semplici passaggi.

Lo strumento, totalmente online e fruibile da qualsiasi piattaforma, permette per prima cosa di selezionare il settore specifico di applicazione in cui deve essere installato l’UPS (SoHo, Data Center, medicale, industria, trasporti, emergenza) e successivamente propone all’utente una serie di domande utili a raccogliere i dati necessari per la scelta e il dimensionamento: potenza attiva o apparente, tipologia di installazione (tower, rack, dual), alimentazione da rete (input) e al carico (output) e infine l’autonomia necessaria, con la possibilità di inserire un margine di sovradimensionamento per una potenziale crescita futura dell’utenza.

Le sezioni dedicate al mondo informatico, SoHo e Data Center sono state inoltre sviluppate utilizzando un database completo e continuamente aggiornato di device del mondo IT (PC, workstation, monitor, server, dispositivi di rete, router, eccetera) fra i quali gli utenti possono selezionare i dispositivi installati ottenendo così il dimensionamento più preciso del carico da proteggere.
Una volta completata la configurazione, il tool Riello UPS proporrà all’utente tre risultati:
BEST BUY: ovvero la soluzione tecnica economicamente più conveniente
MIGLIORE SCELTA: il prodotto centrato perfettamente sui parametri inseriti dall’utente
MIGLIOR RISULTATO: il prodotto più efficiente e con un più ampio margine di potenza e autonomia per soddisfare le eventuali espansioni future

Riello Connect

Riello Connect
Riello Connect
Riello UPS presenta Riello Connect, soluzione di gestione a distanza basata sul cloud che permette a centri di assistenza e utenti di monitorare e controllare da remoto i sistemi Riello UPS. Basta infatti un computer, un tablet o perfino uno smartphone per accedere con estrema semplicità al sistema Riello Connect su www.riello-ups.com e verificare tutti i parametri di funzionamento del proprio sistema UPS. In più, grazie al sistema Riello Connect, le prestazioni dei gruppi di continuità Riello UPS e dei sistemi a batteria sono tenute sotto costante controllo da parte dei tecnici specializzati Riello UPS, che sono così in grado di individuare i problemi sul nascere, prima che si trasformino in perdite di carico. Il monitoraggio avviene 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 e 365 giorni l’anno e se vengono rilevati inconvenienti il sistema Riello Connect informa automaticamente (via SMS o email) il contatto di prima risposta scelto dal cliente mentre contemporaneamente viene attivato il personale tecnico autorizzato che da remoto verifica il problema e interviene in modo adeguato, in conformità con lo specifico profilo di assistenza del cliente.

Grazie a un gateway di comunicazione, Riello Connect si collega alle apparecchiature presenti sul campo per mezzo di una connessione seriale, Ethernet o I/O. Il gateway invia le informazioni attraverso Internet o la rete cellulare (GSM/GPRS/3G) al centro dati basato sul cloud di Riello Connect. Grazie alla funzione “Accesso remoto” di Riello Connect è anche possibile impostare un tunnel di sicurezza per il debugging o la programmazione da remoto con il normale software di configurazione dell’utente.
La sicurezza dei dati su Riello Connect è garantita da infrastrutture di server all’avanguardia dotate di potenza di backup, protezione antincendio e personale operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Riello Connect è un sistema ridondante, distribuito su diversi server e in diverse sedi: ciò aumenta la capillarità e la diponibilità di punti di accesso per gli utenti e per i gateway RCT di Riello Connect, riducendo al minimo i tempi di accesso e aumentando l’affidabilità del sistema.

Sicurezza significa molto di più di un monitoraggio online, per quanto affidabile e sofisticato esso possa e3ssere. Per proteggere i dati trasmessi e ricevuti da Riello Connect vengono utilizzati ben quattro metodi:
• Crittografia SSL/TLS 2048 bit RSA/256 bit AES tra browser web utente e cloud server Riello Connect
• Crittografia con chiave a 128 bit TLS tra gateway RCT Riello Connect e cloud server Riello Connect
• Autenticazione utente all’accesso a Riello Connect (inclusa verifica in due passaggi)
• Permessi utente personalizzati
Se le comunicazioni avvengono tramite rete mobile i dati crittografati SSL/TLS sono anche incapsulati con crittografia standard GSM/3G. Quando il gateway di comunicazione di Riello Connect si collega alla rete mobile riceve dal gestore di rete un indirizzo IP che non è necessariamente un indirizzo IP pubblico. Inoltre, utilizzando schede SIM senza un indirizzo IP pubblico per il gateway Riello Connect impedisce che dai motori di ricerca abbia origine un traffico dati indesiderato e che bot scanner accedano ai suoi indirizzi IP.

I gateway della serie 50x RCT di Riello Connect hanno in dotazione due porte di rete Ethernet, WAN e LAN. Questa separazione rende possibile l’uso di firewall esterni sulla porta LAN a garanzia dell’applicazione di politiche di sicurezza rigorose.
Il cloud server Riello Connect prevede tre livelli di accesso: Amministratore (unico), Project Manager e Utente, con tre diversi livelli di privilegi. Quando un utente effettua il login al sistema Riello Connect, nel sistema vengono registrate data e ora per almeno 4 settimane. Queste informazioni sono memorizzate unicamente nel sistema e non sono a disposizione degli utenti ma l’amministratore dell’account può vedere quando è avvenuto l’ultimo accesso a Riello Connect da parte di ciascun utente. Per garantire che l’accesso all’account Riello Connect sia sicuro, la configurazione di tutti gli utenti e dell’amministratore prevede una verifica in due passaggi, il che comporta il controllo di ogni sessione con un codice di sicurezza ricevuto tramite SMS. Ciascun codice di sicurezza generato ha 1.000.000 di combinazioni possibili e per sventare eventuali attacchi all’account da parte di hacker, il sistema Riello Connect blocca l’utente per 10 minuti, se sono inseriti 40 codici non validi.

Un ulteriore servizio messo a disposizione da Riello Connect è l’accesso remoto, che apre un tunnel di sicurezza verso l’UPS e consente la configurazione, la programmazione o il debugging dell’UPS da qualsiasi sede. Gli utenti si servono del loro normale software di configurazione proprio come se fossero connessi sul posto, semplicemente installando sul PC un driver aggiuntivo basato su PC “Quick Connect” di Riello Connect. Si crea in tal modo un tunnel di sicurezza fino al gateway Riello Connect e si stabilisce una connessione virtuale all’applicazione software sul PC. Dal punto di vista della sicurezza, la funzionalità di accesso remoto non è diversa dal resto della soluzione Riello Connect. I dati che vanno o che provengono da Riello Connect sono ancora coperti da protezione SSL.