La migliore strategia di archiviazione per le vacanze

Lorenzo Martinez Palomo, SPD, Toshiba
Lorenzo Martinez Palomo, SPD, Toshiba

Storage wireless
La maggior parte delle persone utilizza hard disk esterni, ma le innovazioni nella tecnologia di archiviazione offrono una gamma di prodotti per lo storage senza fili, disponibile nelle versioni hard disk (HDD) o allo stato solido (SSD). L’elemento distintivo di questi prodotti è che funzionano come hotspot Wi-Fi con diversi dispositivi collegati contemporaneamente, rendendo più semplice il caricamento di immagini da un telefono a un tablet o da un notebook a un tablet. Alcuni produttori, come Toshiba, integrano anche uno slot SD card nei prodotti di storage wireless, semplificando il back up direttamente dalle fotocamere, che non sono wireless-enabled. Compatti e adatti ai viaggi, questi drive wireless offrono un’autonomia fino a 8 ore, lo streaming di video senza interruzioni, ampia capacità e veloci opzioni di condivisione dei file tra iOS e Android senza utilizzare il PC o iTunes.

Hard disk esterni portatili
I tradizionali hard disk esterni meccanici giocano ancora un ruolo importante. Grazie al costo più basso per gigabyte non c’è modo più economico per archiviare grandi volumi di dati e i continui progressi della tecnologia di storage li rendono adatti ai viaggi. Inoltre, la velocità di trasferimento è competitiva, 150MB/sec per lettura e scrittura, e la capacità è notevolmente aumentata, con alcuni produttori che offrono tra 3 e 4 terabyte.

Cloud storage & software di accesso remoto
Lo storage cloud-based è una soluzione per evitare i rischi associati all’archiviazione fisica dei dati su smartphone, tablet o notebook: se un dispositivo è danneggiato o viene perso, i dati sono ancora presenti sui server remoti a cui è possibile accedere con nome utente e password. I servizi più diffusi di cloud storage, come SkyDrive, Dropbox, PogoPlug, Google Drive, Microsoft OneDrive e iCloud consentono sincronizzazione e backup automatici, così appena si scatta una foto viene subito caricata nel cloud.

Canvio-Wireless

Archiviare immagini e video nel cloud può sembrare la soluzione perfetta, ma è necessario avere una connessione a Internet veloce e affidabile, ma quando si è in viaggio non sempre può essere garantita. Un altro possibile problema quando si effettua il back up in cloud è la sicurezza: di fronte al rischio di furti di password di massa o attacchi hacker, alcuni preferiscono usare HDD classici o schede SD, che permettono di controllare meglio i propri dati.

Nessuna soluzione è completamente sicura, ma utilizzando un mix di due o più tecnologie di back up si può garantire la protezione di foto e video mentre si viaggia. Molti produttori di dispositivi di storage attualmente offrono l’accesso all’archiviazione cloud insieme all’hardware. Per esempio, alcuni hard disk selezionati di Toshiba offrono gratuitamente una capacità di archiviazione addizionale in cloud pari a 10GB (offerti in partnership con il più popolari brand di storage PogoPlug) e l’accesso da remoto ai drive personali degli utenti per garantire la massima protezione dei dati archiviati.

Nuovi NAS TVS-x82 e TVS-x82T Thunderbolt 2 da QNAP

QNAP-TVS-1282TQNAP ha annunciato il lancio delle due nuove serie NAS di fascia business TVS-x82 e TVS-x82T Thunderbolt™ 2, che garantiscono prestazioni ottimali e massima efficienza di archiviazione. Entrambe sono alimentate da processori multi-core di sesta generazione Intel® 14nm, ideale per applicazioni esigenti in termini di CPU, e sono in grado di offrire archiviazione a livelli, partizionamento basato su applicazioni e distribuzione del traffico di rete. TVS-x82 e TVS-x82T integrano tre uscite HDMI, inclusa un’uscita HDMI 2.0, che consente il trasferimento e la riproduzione di contenuti multimediali e video 4K a 60 fps, utilizzando il lettore multimediale HD Player in HD Station con il controllo remoto QNAP. La funzionalità VJBOD (Virtual JBOD) disponibile su QTS 4.2.2, inoltre, permette di massimizzare l’utilizzo dello spazio storage, usando più NAS QNAP per trasformare lo spazio inutilizzato in dischi virtuali ed espandere quindi la capacità di archiviazione.

Le due nuove serie sono caratterizzate da un hardware avanzato per ottenere una maggiore efficienza, comprendente l’SSD SATA M.2 integrato, slot SSD da 2.5”, raffreddamento intelligente a comparti e installazione HDD senza l’ausilio di strumenti. La tecnologia auto-tiering di QNAP denominata Qtier consente di ottimizzare l’efficienza di archiviazione tramite unità M.2 SSD, SSD e SATA; queste diverse tecnologie possono essere configurate come partizioni indipendenti per differenti applicazioni al fine di garantire il sufficiente livello di velocità richiesto. Con più porte di rete, consente alle applicazioni di usare interfacce dedicate per soddisfare i requisiti di distribuzione del traffico di rete.

TVS-x82 e TVS-x82T sono soluzioni ideali per consentire alle organizzazioni di creare un cloud privato funzionale e sicuro, mentre il potente e intuitivo sistema operativo QTS semplifica l’archiviazione di file, il backup, la condivisione e le attività di sincronizzazione. Le nuove macchine supportano la soluzione di gestione remota centralizzata QRM+(QNAP Remote Manager Plus) per permettere allo staff IT di rilevare, mappare, monitorare e gestire importanti dispositivi di calcolo (Server/PC/Thin Client) nella rete e supportano i KVM remoti (Keyboard, Video, Mouse) per i dispositivi IPMI. Inoltre la Virtualization Station permette l’host di macchine virtuali basate su Windows, Linux, UNIX® e Android™, mentre la Container Station integra le tecnologie di virtualizzazione light LXC e Docker® per eseguire numerose applicazioni con container. Grazie alla tecnologia QvPC, infine, gli utenti possono utilizzare facilmente il NAS come PC collegando tastiera, mouse e display HDMI per accedere ai dati archiviati, eseguire più macchine virtuali, navigare sul Web, guardare video ad alta risoluzione con HD Player, monitorare l’ambiente in tempo reale su Surveillance Station e molto altro.

Disponibile in tre modelli (TVS-1282, TVS-882 e TVS-682), la serie TVS-x82 coniuga molteplici funzioni hardware e software avanzate per rispondere adeguatamente alle esigenze di business: “Inoltre TVS-1282 e TVS-882 offrono un’opzione con alimentazione da 450 watt in grado di supportare una scheda grafica di serie AMD Radeon™ R9 per un passthrough GPU (elaborazione grafica) nelle macchine virtuali” afferma David Tsao, Product Manager di QNAP.

La serie TVS-x82T, disponibile anch’essa in tre modelli (TVS-1282T, TVS-882T e TVS-682T), presenta non solo la tecnologia Thunderbolt 2 (20 Gbps), ma anche doppie porte 10GbE, per una connettività flessibile e prestazioni straordinarie. La combinazione di queste caratteristiche è perfetta per gli utenti Mac® & Windows® forniti di Thunderbolt che devono gestire flussi di lavoro in 4K, archiviazione file e backup, ma anche per aziende che necessitano di una soluzione di archiviazione in grado di eseguire applicazioni e processi richiedenti alta velocità e disponibilità, come virtualizzazione, videosorveglianza o editing video ad alta risoluzione.

Nei data center innalza la temperatura dei server per abbattere i costi energetici

Disegno armadioC’è un chiaro trend che sta diventando comune nell’industria dei data center: innalzare le temperature dei server aiuta ad abbattere i costi energetici. Recenti studi hanno infatti dimostrato che un aumento, anche sensibile, delle temperature interne degli ambienti IT, può contribuire a tagliare la spesa energetica dell’edificio senza compromettere la funzionalità delle macchine.

La soluzione proposta da Climaveneta è ‘SMART’: una nuova versione di unità close control in grado di gestire temperature dell’aria in entrata fino a 40°C. Disponibile sia per la gamma ACCURATE ad espansione diretta si a per la gamma inverter i-ACCURATE, la configurazione SMART permette di ottimizzare le performance del circuito d’acqua primario ad elevate temperature, aumentando così le prestazioni del chiller da un lato e il campo di lavoro del free-cooling dall’altro.

Prendendo come esempio un data center che mostri un aumento della temperatura d’acqua del chiller di 6°C, l’unità interna SMART contribuisce ad incrementare del 23% la potenza frigorifera del chiller esterno, migliorando del 16% l’efficienza generale dello stesso. Anche il funzionamento in free-cooling beneficia della nuova situazione, con il chiller esterno in grado di sfruttare temperature dell’aria più alte.

Migliori prestazioni a temperature elevate che non implicano una minore sicurezza. La versione SMART è stata ideata per aumentare l’efficienza del data center assicurando lo stesso grado di affidabilità delle gamme ACCURATE e i-ACCURATE standard. Tutti i prodotti sono equipaggiati con componenti d’alta qualità, come i ventilatori EC PUL inverter in grado di assicurare una modulazione estremamente precisa del flusso d’aria e un assorbimento di energia ridotto del 25%. Per le unità inverter, invece, degni di nota sono i compressori DC inverter di ultima generazione, studiati per garantire un’efficienza imbattibile ai carichi parziali.

Il cuore pulsante delle nuove unità è Evolution+, il controllore integrato di ultima generazione che si adatta velocemente alle condizioni e ai parametri ambientali. Basato su un algoritmo avanzato denominato ADS (Adaptive Set Point), Evolution + è in grado di attivare, quando necessario, la funzione ACTIVE REDUNDANCY che consente di bilanciare dinamicamente i carichi termici delle unità.

Il free-cooling è invece gestito dalla funzione ACTIVE FREE-COOLING che assicura una gestione ottimale delle unità, apportando notevoli vantaggi sia in termini di efficienza sia di affidabilità.

ACCURATE e i-ACCURATE SMART sono oggi disponibili nelle due versioni dual fluid (AD e AT) e in quella free-cooling (AF), con una copertura frigorifera da 24 a 144kW. Le nuove unità entrano a far parte di una vasta gamma di soluzioni che si estende dalle unità per il condizionamento localizzato a quelle perimetrali, andando a posizionarsi come segmento specializzato all’interno della gamma close control. Una nuova versione altamente configurabile, concepita per fornire ai manager IT la risposta ideale ai requisiti dei moderni data center.

Thecus W12850 e Thecus W16850 NAS basati su Windows Storage Server, rackmount a 12 e 16 bay

Thecus W12850Thecus annuncia W12850 e W1685, due NAS rackmount basati su Windows Storage Server 2012 R2 Standard, che possono ospitare rispettivamente fino 12 e 16 HDD.

Soluzioni di classe enterprise in grado di garantire livelli di performance e sicurezza con pochi eguali, queste nuove proposte firmate Thecus rappresentano la scelta ideale per tutte quelle aziende che ricercano una soluzione che consenta loro di espandere rapidamente lo spazio di archiviazione per i propri dati e ne garantisca la gestione in modo semplice e sicuro in ambiente Windows.

Grazie a potenti processori quad-core Intel Haswell E3-1231 con tecnologia Hyper-Threading e a 16 GB di memoria DDR3 ECC, espandibili a 32 GB, i nuovi W12850 e W16850 offrono velocità di throughput da primato, che rimangono costanti anche quando i dispositivi sono sottoposti agli impegni più gravosi.

Per ridurre al minimo i tempi di avvio e di risposta del sistema, Thecus ha scelto di installare Windows Storage Server 2012 R2 su un’unità SSD da 60 GB, un accorgimento che permette a queste due nuove proposte di offrire livelli prestazionali sensibilmente superiori riaspetto ai modelli di precedente generazione.

Tra le numerose funzionalità che caratterizzano il sistema operativo si ricordano Storage Spaces, che permette la creazione di dischi virtuali e Data Deduplicatios che, attraverso la ricerca e la rimozione delle duplicazioni nei dati, permette di archiviare un maggior numero d’informazioni in uno spazio minore, senza comprometterne la fedeltà e l’integrità.

I nuovi W12850 e W16850, infine, permettono l’installazione di una scheda Hardware-RAID LSI 3108, che è in grado di ridurre l’utilizzo della CPU e migliorare ulteriormente le prestazioni globali dei sistemi.

Da Socomec UPS scalabili fino a 1,2 MW progettati e fabbricati in Europa

Socomec_UPS_ModulariDELPHYS Xtend GP è un sistema UPS la cui potenza totale in uscita può essere espansa con l’aggiunta di blocchi di potenza al fine di soddisfare l’aumento della domanda di energia delle utenze. Il sistema consente all’impianto elettrico di evolversi senza alcun impatto sull’infrastruttura esistente. Durante gli incrementi di potenza o durante la manutenzione dei blocchi, il carico rimane completamente protetto dalla doppia conversione (modalità “on-line”). DELPHYS Xtend GP costituisce la soluzione innovativa ideale per la protezione di applicazioni critiche, in particolare:
grandi data center,
infrastrutture di telecomunicazioni di grandi dimensioni,
strutture sanitarie,
più in generale, qualsiasi servizio o applicazioni industriali con molti carichi.

La “scalabilità a caldo” o funzionalità “hot-swap” consente di espandere la potenza totale del sistema senza interruzione di continuità del servizio, nei limiti delle esigenze specificate inizialmente dal cliente. La potenza totale può così raggiungere 1200 kW mediante l’aggiunta di moduli da 200 kW. Questa funzione è garantita da unità di alloggiamento pre-cablate (Xbay) che consentono di collegare o scollegare i blocchi di potenza (Xmodule) senza modificare l’infrastruttura elettrica circostante. Anche una volta completato, il sistema rimane aperto a future evoluzioni.
Facile da installare e mettere in servizio, il sistema garantisce la sicurezza durante gli interventi di manutenzione, sia per gli operatori tecnici sia per gli utenti.

Per controllare la propria autonomia e il proprio corretto funzionamento, l’UPS DELPHYS Xtend GP è dotato di una funzione BCR (Battery Capacity Re-injection) integrata che consente di misurare il livello di carica della batteria. Questa funzione, sviluppata da Socomec, costituisce un’innovazione particolarmente interessante che consente un risparmio sui costi (TCO ridotto): infrastruttura semplificata, risparmio energetico, programmazione più veloce, ecc.

MODULYS GP – UPS modulari da 25 a 600 kW
Un’altra soluzione UPS scalabile dotata della tecnologia Green Power 2.0 è la gamma MODULYS GP. Il principio resta lo stesso: la potenza di una singola unità MODULYS GP può essere scalata da 25 a 200 kW mediante l’aggiunta di moduli di potenza che vengono impilati verticalmente all’interno dello stesso armadio.
La nuova caratteristica è costituita dalla sua modularità orizzontale: ora è possibile collegare fino a tre armadi in parallelo per ottenere un sistema in grado di fornire una potenza complessiva di 600 kW. Progettata senza singoli punti di guasto, la soluzione fornisce una ridondanza totale N + 1 o N + 2.
Gli UPS MODULYS GP offrono una soluzione di alimentazione ad alta disponibilità per applicazioni critiche presenti in locali tecnici IT, data center, banche, strutture sanitarie, compagnie di assicurazioni e telecomunicazioni. Grazie a due livelli di estensione disponibili, l’utente può soddisfare le esigenze impreviste di potenza al miglior costo.

MODULYS RM GP: un sistema UPS modulare progettato per l’integrazione su rack da 19″
La qualità del MODULYS GP è ora accessibile anche per gli utenti che desiderano integrare la funzione di UPS in rack da 19″ esistenti.
MODULYS RM GP è un sistema UPS trifase per la protezione dei carichi critici appositamente progettato per essere incorporato in armadi rack da 19″. Può comprendere fino a 4 moduli da 25 kW.
Facile da integrare, utilizzare e sottoporre a manutenzione, è estremamente compatto e lascia spazio sufficiente per altri dispositivi da montare sui rack.