La tecnologia data grid in-memory per ottimizzare le prestazioni applicative e migliorare il time to market

Christina Wong
Christina Wong, product marketing manager, Red Hat
Nel 2012 le imprese disponevano di una sufficiente capacità di memoria per gestire ed elaborare le attività quotidiane, tuttavia gli analisti di IDC avevano previsto un significativo aumento nell’uso di smartphone e tablet. Questi nuovi dati, provenienti dai dispositivi mobili, sono stati ulteriormente incrementati dai sistemi distribuiti e interconnessi, come quelli che oggi troviamo su autovetture, elettrodomestici e sensori vari. Gli enormi volumi di dati generati dall’Internet of Things satureranno presto i sistemi di database tradizionali.

Le aziende sono quindi alla ricerca di nuove modalità per gestire questi dati in modo da mantenere prestazioni elevate e trarre vantaggio per il business . Mentre i data tier tradizionali sono spesso troppo rigidi, complessi e costosi per cogliere la nuova sfida del mobile, i data grid in-memory sono progettati per fornire prestazioni e flessibilità adeguate.

Questi sistemi si stanno rapidamente affermando perché sono in grado di rispondere efficacemente ai nuovi requisiti: Continue reading “La tecnologia data grid in-memory per ottimizzare le prestazioni applicative e migliorare il time to market”