Copy Automation Tool (CAT) per SAP di Pure Storage

Pure Storage annuncia Copy Automation Tool (CAT) per i sistemi SAP. Questo strumento permette ai clienti di automatizzare velocemente ed efficacemente i processi di copia, clonazione, aggiornamento, di interi database SAP, tra cui anche database pre e post-copy task, un processo che può anche impiegare diversi giorni.



CAT for SAP di Pure Storage è l’unica soluzione che permette di ridurre il tempo di copia di un database da giorni a ore, oltre a ridurre i costi di gestione e storage di SAP fino al 90% all’anno. Disponibile su FlashArray//M e FlashArray//X, CAT for SAP è inclusa senza costi aggiuntivi, e fornisce prestazioni sorprendenti “out-of-the-box”, e la flessibilità necessaria ai clienti per aggiungere nuovi task, modificarli e scalarli.

Nel crescente processo di digitalizzazione delle aziende, il tempo, il denaro e le risorse sono passati dalla gestione operativa all’innovazione. Per sfruttare efficacemente le infrastrutture tecnologiche come motori d’innovazione è necessario porre una maggiore enfasi sull’automazione. Il Copy Automation Tool integrato nell’array consente risparmi significativi nei costi relativi allo storage e nel tempo di copia del database SAP, che supera l’80%, portando così un cambiamento fulmineo nel SID. Di conseguenza, il dipartimento IT può concentrarsi sull’innovazione aziendale invece che sulla gestione di complesse ed impegnative infrastrutture di database.

La soluzione è estremamente facile da usare ed è integrata direttamente con Purity Run, un ambiente di esecuzione sicuro, dedicato, e isolato in termini di memoria RAM e di processore all’interno di FlashArray. Permettendo così ai clienti di eseguire CAT direttamente sul FlashArray senza la necessità di ulteriori hardware da acquistare e da gestire.

CAT for SAP utilizza inoltre Purity Protect, la suite di protezione e di disaster recovery che è inserita in ogni FlashArray. Grazie a Purity Protect, i clienti beneficiano dei seguenti vantaggi:
· Instant snapshot e nessun calo delle performance: non sono necessarie prenotazioni o pianificazioni, l’overhead di prestazioni è pari a zero e vi sono gruppi di consistenza flessibili.
· Copie consistenti che possono essere utilizzate, lette, scritte o su cui effettuare successivamente snapshot indipendenti e senza limitazioni.
· Risparmio di spazio dello snapshot fino al 90%: nessuna duplicazione di dati, che vengono sempre compressi e deduplicati.
· Ripristino di qualsiasi dato ovunque: è possibile scorrere i dati immediatamente in avanti o indietro e recuperare qualsiasi volume da qualsiasi snapshot.

Carole Maréchal, Segretario Generale, e Marie Chabanon, Vice Direttore Tecnico, DATA4

Con l’inserimento di due profili di alto livello nelle aree legale/governance e tecnica, DATA4, specialista europeo nel data hosting ultrasicuro e iperconnesso, conferma la propria strategia che punta all’espansione sui mercati internazionali.



Si tratta di Carole Maréchal, nominata Segretario Generale con la responsabilità del servizio legale, organizzazione, governance, compliance e certificazioni della società e di Marie Chabanon, nuovo Vice Direttore Tecnico del Gruppo che si occuperà di gestire i team di tecnici, supervisionare lo sviluppo delle infrastrutture e garantire la qualità dei partner e dei servizi associati.

In uno scenario che vede DATA4 in costante crescita e che già nel 2016 aveva sensibilmente aumentato la propria offerta commerciale e raddoppiato il numero di clienti serviti, Carole Maréchal dovrà apportare il proprio contributo nel rafforzare il percorso di espansione della società fondato sullo sviluppo di nuovi servizi e sulla crescita della quote di mercato sia in Europa che nel resto del mondo.

Tra i compiti del nuovo Segretario Generale, dunque, il consolidamento della governance europea della società, ma anche il rafforzamento della struttura legale e della modalità di gestione dei rischi e messa in conformità rispetto agli standard del settore. Sarà inoltre garante del miglioramento della qualità del gruppo, della conferma delle certificazioni acquisite e dell’applicazione di quelle nuove.

Carole Maréchal, laureata in proprietà letteraria, artistica e industriale all’Università Assas Paris II, possiede oltre diciotto anni di esperienza nel settore delle nuove tecnologie durante i quali ha sviluppato un approccio trasversale del lavoro di giurista.

La nomina di Marie Chabanon a Vice direttore Tecnico è finalizzata invece a rafforzare la direzione tecnica del gruppo.
Questa nuova nomina avviene in un contesto di profonda trasformazione del mercato e di ampio sviluppo dei cosiddetti data center di “colocation”, che rappresentano per le aziende il luogo ideale in cui operare la propria trasformazione digitale.

Marie Chabanon, che ha conseguito una laurea in Ingegneria Civile all’INSA di Lione e un MBA in Management, ha maturato oltre 15 anni di esperienza nel project management in vari settori e per diverse aziende di fama internazionale per poi approdare ad APL, società attiva nel mercato dei data center e dell’hosting IT.

Nell’ambito dei suoi nuovi incarichi, il neo Vice Direttore Tecnico garantirà gli impegni presi da DATA4 in termini di efficienza energetica e sicurezza fisica e logica dei dati ospitati per conto dei clienti e il rispetto dei numerosi requisiti e dei vincoli normativi.

Nuova generazione di tecnologia a nastro: LTO-8

Overland-Tandberg (Sphere 3D) ha annunciato la disponibilità della tecnologia a nastro di nuova generazione LTO-8 nella sua NEO Series. Questa linea di prodotti comprende soluzioni a nastro automatizzate e unità indipendenti pensate per offrire applicazioni di backup e archiviazione semplici e convenienti a imprese di qualunque dimensione.

Il supporto LTO-8 consente agli attuali clienti di raddoppiare la capienza rispetto a LTO-7. Inoltre, le unità LTO-8 sono retro-compatibili con i supporti a nastro LTO-7, permettendo a chi utilizza unità LTO-8 di leggere e scrivere su qualunque supporto LTO-7.

Tra i vantaggi dei prodotti LTO-8 della NEO Series ci sono:

LTO-8 offre una capienza di storage compresso pari a 30 TB (12 TB nativi), utilizzando un rapporto di compressione di 2,5:1 e una velocità di trasferimento dati compressi di 750 MB/sec. (360 MB/sec. nativi)
Il nastro LTO-8, come nel caso di LTO-7, supporta LTFS, WORM (Write Once Read Many) e crittografia hardware AES 256-bit
NEO-XL Series: con una capienza che varia da 960 TB a 16,8 PB, la NEO-XL Series risponde alle esigenze di medie e grandi imprese facendo di più con minori risorse, grazie alla semplice unione di backup, disaster recovery e archiviazione automatizzati a flessibilità, densità, alte prestazioni e affidabilità, che garantisce una protezione dei dati più rapida, intelligente, facile e conveniente
NEO-S Series: progettata per ambienti IT con spazi, risorse e budget limitati, la famiglia NEO-S offre il massimo in termini di backup, archiviazione e disaster recovery semplici, convenienti e affidabili e supporta fino a 360 TB di dati in una singola unità ad altezza rack
Unità a nastro NEO LTO Ultrium: grazie a prestazioni e capienza di livello superiore, oltre che alla disponibilità di configurazioni sia interne sia esterne, queste unità a nastro offrono fino a 30 TB per cartuccia e sono ideali per il backup e l’archiviazione dei dati su singola workstation o su piccole reti

Informazioni su Overland-Tandberg
Overland-Tandberg™ è il marchio unificato che sfrutta oltre 50 anni complessivi di storia delle società Overland Storage e Tandberg Data, entrambe controllate da Sphere 3D (NASDAQ: ANY). Con oltre un milione di unità installate in tutto il mondo, Overland-Tandberg offre soluzioni per la gestione, il backup e l’archiviazione dei dati con implementazioni di Cloud ibrido, Cloud e on-premise attraverso una rete mondiale di rivenditori in oltre 90 Paesi. Maggiori informazioni sono disponibili agli indirizzi www.tandbergdata.com e www.overlandstorage.com. Contattateci su LinkedIn o seguiteci su Twitter: @ovltb.

Contatti:
Paolo Rossi
Channel Sales Manager
Mob. +39 388 3459136
paolo.rossi@tandbergdata.com

Ufficio Stampa Italia
Cynthia Carta ADV.
Tel. 0363270300 – Mob. 3385909592
cyncarta@cynthiacartaadv.it
www.cynthiacartaadv.it

Acronis Backup 12.5

Secondo IDC, il mercato della protezione dei dati e dei software di ripristino (il più grande segmento di mercato dei software di archiviazione) crescerà con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,5% in Europa entro il 2021, raggiungendo quota $2,30 miliardi in valuta costante. Il gruppo di ricerca prevede inoltre che la metà delle spese del mercato nel 2017 e 2018 sarà innescata dalle aziende che aggiornano i propri strumenti di protezione dati per renderli conformi al GDPR che entrerà in vigore nel maggio 2018.



Acronis Backup 12.5 è l’unica soluzione di backup sicura al mondo in grado di offrire una protezione completa di tutti i carichi di lavoro in oltre 20 ambienti diversi, tra cui Amazon AWS, Microsoft Azure, VMware, Microsoft, Red Hat, Citrix, Oracle e nei sistemi operativi mobili. Offre gestione dei dati semplice, protezione dati basata su blockchain e una protezione attiva contro i ransomware garantendo la sicurezza dei dati contro le manomissioni e gli attacchi informatici. Questa tecnologia affidabile ha protetto gli utenti dagli attacchi ransomware Wannacry, NotPetya e Bad Rabbit di quest’anno.

Acronis Backup 12.5 Advanced Edition è indispensabile nelle situazioni in cui la velocità di ripristino ha un’importanza critica per l’azienda. Offre il ripristino bare-metal automatico e remoto, la deduplicazione, l’ottimizzazione WAN, la gestione backup off-host nonché i ruoli utente e le deleghe.

Secondo un recente sondaggio, il 90% delle aziende sceglie Acronis Backup 12.5 per la sua affidabilità e l’80% per la facilità d’uso. I risultati sono coerenti con il recente sondaggio Backup Service Survey condotto da IT Central Station, in cui il 70% degli intervistati ha scelto UI semplici e dirette, mentre il 91% ha selezionato il ripristino affidabile come caratteristiche più importanti in un software di backup.

Acronis Backup 12.5, in particolare l’Advanced Edition grazie alle sue capacità avanzate di reporting e gestione dei dati, aiuta le aziende ad assicurare la conformità GDPR. Con Backup 12.5, Acronis detiene il potenziale per far fronte alle sfide in materia di backup, ripristino e protezione dei dati con cui le imprese europee dovranno fare i conti in termini di GDPR, scenari delle minacce variabili e infrastrutture ibride e multicloud”, ha reso noto IDC Market Note.

NextEnergy da Riello UPS

Riello UPS presenta NextEnergy, l’innovativa famiglia di UPS progettata per applicazioni “mission critical”. NextEnergy è un UPS trifase che utilizza una tecnologia a doppia conversione VFI SS 111 senza trasformatore, con convertitori a IGBT e controllo a tre livelli. I NextEnergy offrono altissima efficienza energetica e un basso costo di esercizio; per esempio grazie al sistema ECS (Efficiency Control System) garantiscono i più elevati livelli di efficienza nei sistemi in parallelo anche a carichi parziali. Il fattore di potenza unitario e la semplicità di supervisione ne fanno la soluzione ideale per la continuità elettrica di qualsiasi applicazione IT.



Le tecnologie all’avanguardia e l’attenta selezione di componenti di alta qualità contribuiscono alle prestazioni “best in class” di NextEnergy, come il fattore di potenza unitario (kW=kVA), la capacità di alimentare carichi critici fino a 40° C senza declassamenti di potenza e carichi capacitivi e la straordinaria efficienza di sistema, fino al 97% in modalità di doppia conversione (online), con aumento fino al 99% nelle modalità Eco-Mode o Smart Active.
Particolare attenzione è stata rivolta al sistema di raffreddamento per garantire bassi costi e lunga durata di esercizio: la gamma NextEnergy utilizza un sistema di raffreddamento a ventilazione forzata e implementa il controllo automatico della velocità per adeguarla costantemente al livello del carico applicato; ogni ventola è ridondata e monitorata per segnalare eventuali guasti.

La gamma NextEnergy è in grado di funzionare con o senza connessione di neutro. Questa importante funzione riduce i costi di installazione del sistema di distribuzione e può essere applicata, per esempio, nei moderni data center o negli impianti che non prevedono l’utilizzo della linea del neutro.
L’ingombro ridotto dell’armadio e la piena accessibilità dal lato anteriore per tutte le attività di manutenzione garantiscono un utilizzo ottimale degli spazi. I NextEnergy prevedono di serie l’ingresso di cavi dall’alto o dal basso, eliminando la necessità di ricorrere a costosi e ingombranti armadi accessori, mentre la ventilazione avviene dal lato anteriore a quello superiore, in modo da permettere un’installazione contro il muro o back to back.

Massima affidabilità e disponibilità
• Parallelo distribuito o centralizzato, fino a 8 unità, per parallelo ridondante (N+1) o di potenza.
• Hot System Expansion (HSE): permette anche l’inserimento di un nuovo UPS all’interno di un sistema esistente, senza la necessità di spegnere gli UPS già funzionanti o doverli commutare su bypass. Ciò garantisce la massima protezione del carico anche durante attività di manutenzione e ampliamento.
• Efficiency Control System (ECS): è il sistema che ottimizza l’efficienza dell’impianto in parallelo, in funzione della potenza richiesta dal carico in quel momento. La ridondanza N+1 è comunque garantita, ma ogni UPS funzionante in parallelo opera nel modo più efficiente possibile per raggiungere un rendimento complessivo più elevato.

L’utente ha a disposizione diverse funzionalità di comunicazione sviluppate in modo specifico per l’IT Facility Manager e per i tecnici dell’assistenza. Il touch screen LCD a colori da 7”, gli slot di comunicazione, le schede a relè e specifici connettori di servizio semplificano l’impostazione, il controllo e il monitoraggio dell’UPS. Il sistema è facilmente integrabile in qualsiasi sistema di gestione degli edifici dell’infrastruttura del data center (DCIM – Data Center Infrastructure Management).