Storage differenziato per ottimizzare i servizi all’AOUI Verona

L’Azienda Ospedaliera di Verona è una realtà di riferimento per tutta la regione Veneto ed è riconosciuta quale Centro sanitario di livello nazionale di alta specializzazione per le attività che vengono svolte nei diversi settori della ricerca, dell’assistenza e della formazione. Ha due sedi: l’Ospedale Borgo Trento (OCM) e l’Ospedale Borgo Roma. Nell’azienda sono presenti 93 unità operative, sono circa 60.000 le persone ricoverate in un anno e 23.000 i day hospital annuali, e vengono effettuati annualmente più di 8 milioni di esami con 1 milione e 500 mila referti e 150 milioni di immagini.

Presso le sedi dell’AOUI Verona – una a nord e una a sud della città a una distanza di circa 10 km – sono presenti due data center collegati tra loro tramite fibra: una situazione che ha permesso business continuity e disaster recovery in house.

L’AOUI attualmente dispone di una soluzione in metrocluster FAS3250 abbinata a quella all flash AFF8080 (2 nodi, uno per polo ospedaliero) con una capacità nominale di 10 TB. La tecnologia NetApp, che sfrutta gli IOPS superiori del sistema flash – ovvero la maggiore velocità di accesso ai dati – per fare compressione e deduplica dei dati in maniera trasparente e automatica, consente di dimezzare gli spazi per esempio sui database Oracle.

L’azienda opera nell’ambito della sanità e quindi le componenti legacy – proprietarie – sono tante: software diversi, versioni differenti a volte datate che devono integrarsi tra loro e con altre applicazioni.