LSI 620J e LSI 630J JBOD (Just a Bunch of Disks)

lsi_2009.jpgLSI Corporation (NYSE: LSI) ha annunciato la disponibilità sul canale di due enclosure per storage JBOD (Just a Bunch of Disks, ovvero un gruppo di dischi accessibili singolarmente) con interfaccia SATA e SAS da 6Gb/s ottimizzati per l’installazione in armadi rack. Questi nuovi prodotti sono stati progettati con l’obiettivo di rispondere con costi accessibili alle esigenze aziendali di scalabilità dei sistemi di storage. I box di espansione dello storage 620J e 630J di LSI™, che sono solo gli ultimi componenti di una vasta offerta di elementi di base per sistemi di storage, consentono ai clienti di canale di offrire soluzioni di storage affidabili, altamente scalabili e con prestazioni elevate.

“L’avvento dei media digitali, dalle applicazioni mobili al video online, sta portando a un’inesorabile crescita dei dati. Per potervi tenere testa, le enclosure JBOD sono diventati una tecnologia fondamentale, dato che permettono di espandere la capacità di storage senza coinvolgere i server,” ha detto Brent Blanchard, Director of Worldwide Channel Sales and Marketing di LSI. “Sfruttando la sua grande esperienza progettuale nei sistemi di storage, i suoi collaudati chip e le sue comprovate e vaste competenze in termini di testing e validazione, LSI è in grado di offrire al canale delle enclosure JBOD per lo storage di livello enterprise. Questo è l’ultimo passo di un percorso che ci vede costantemente impegnati nell’imporci quali fornitori più affidabili sul canale e con un’offerta sempre più ampia nell’ambito dei sistemi di storage.”
LSI 620J

[ad#lb]

Le enclosure JBOD LSI della serie 600 sono dei cassetti per l’installazione in armadi rack in formato 2U basati sulla tecnologia SAS da 6Gb/s e gestiti dall’expander IC LSI SAS2x36 da 6Gb/s. Entrambi offrono vani per unità sostituibili “a caldo” che supportano dischi fissi (HDD) SATA o SAS da 3Gb/s e 6Gb/s, dischi a stato solido (SSD) e dischi con auto-crittografia. Il box LSI modello 620J può contenere fino a 24 dischi da 2,5 pollici, mentre il modello 630J può contenere fino a 12 dischi da 3,5 pollici. Entrambi i box supportano sia applicazioni che richiedono elevata larghezza di banda sia applicazioni specializzate in transazioni, offrendo prestazioni eccellenti per un’ampia varietà di applicazioni, compresi lo streaming video, il cloud computing, l’hosting Web, i server di posta, i database server e l’elaborazione di transazioni online.

“I dati si accumulano e i nostri clienti dei segmenti verticali, che vanno da media e intrattenimento a sorveglianza e sanità, fronteggiano quotidianamente la sfida di stare al passo con le esigenze dello storage,” ha detto Joe Rorke, Vice President of Marketing di Rorke Data. “L’inserimento della serie di box per storage LSI 600 nella nostra offerta ci consente di offrire una soluzione di storage ad alte prestazioni e costi accessibili permettendo ai nostri clienti di scalare la capacità indipendentemente dai server per rispondere alle esigenze legate alla crescita della domanda.”

La serie di JBOD LSI 600 è completamente compatibile con i controller RAID LSI MegaRAID® e 3ware® e con gli HBA di LSI con porte esterne, permettendo una facile connettività ai server per l’espansione e la scalabilità dello storage. Gli adattatori LSI SATA+SAS da 6Gb/s consentono agli utenti di espandere e scalare la capienza dello storage fino a 512 HDD, facendo crescere le aziende fino a soddisfare requisiti di capacità, che collegando più JBOD LSI 600, arrivano a un petabyte. I JBOD possono essere utilizzati insieme ad altri controller RAID e HBA in commercio e sono compatibili con una grande varietà di tipologie di dischi tradizionali e a stato solido.

L’accesso costante ai dati critici è garantito dagli Environmental Services Module (ESM), elementi opzionali, completamente ridondati e sostituibili “a caldo”. Ogni ESM dispone di tre porte SAS da 6Gb/s, offrendo connettività a due host e una porta di espansione per collegare box JBOD aggiuntivi tramite connessioni SFF-8088. La serie di JBOD LSI 600 offre il supporto agli SCSI Enclosure Services (SES) 2.0, che ne consentono la gestione tramite il protocollo inband SAS SMP. Anche il doppio alimentatore e i moduli di raffreddamento possono essere sostituiti direttamente dagli utenti.

I LED presenti sugli alimentatori, gli ESM e le slitte individuali per i drive permettono di tenere strettamente sotto controllo tutti i componenti del sistema, aiutando gli amministratori ad assicurare la disponibilità dello storage anche in caso di guasto o malfunzionamento di un singolo elemento. La serie di JBOD LSI 600 comprende anche alimentatori a elevata efficienza e moduli di raffreddamento che aiutano ad abbassare i consumi energetici e ottenere così riduzioni sul costo complessivo dell’energia elettrica.

Prezzi e disponibilità(1)
· LSI 620J (2U, modulo per 24 drive da 2,5 pollici): $2,795
· LSI 630J (2U, modulo per 12 drive da 3,5 pollici): $2,595

I nuovi JBOD di LSI sono già disponibili presso i migliori distributori e system integrator di LSI.

Le dichiarazioni dei partner:

Hitachi Global Storage Technologies
“Grazie alle sue elevate prestazioni e alla sua affidabilità, la tecnologia SAS da 6Gb/s si è dimostrata una potente soluzione per gli ambienti di storage enterprise mission-critical,” ha detto Brendan Collins, Vice President, Product Marketing di Hitachi Global Storage Technologies. “Hitachi e LSI hanno lavorato a stretto contatto per mettere in grado i produttori di sistemi e gli utenti finali di trarre i massimi benefici dagli investimenti in tecnologia SAS 6Gb/s. Utilizzando i drive Hitachi Ultrastar C10K300 insieme ai JBOD LSI della serie 600 gli utenti dispongono di una flessibilità di configurazione di alto livello e sono in grado di espandere la capienza del loro spazio di archiviazione indipendentemente dal server, rispondendo a tutte le possibili esigenze di storage da parte delle applicazioni.”

Seagate
“Seagate e LSI hanno una comprovata e importante storia di lavoro comune finalizzata a offrire ai clienti di canale una potente combinazione di drive con auto-crittografia e adattatori SAS da 6Gb/s per l’implementazione di soluzioni di storage ad alte prestazioni capaci di offrire sicurezza dei dati di livello governativo,” ha detto Henry Fabian, Executive Director of Product Marketing di Seagate. “Con l’arrivo dei JBOD LSI della serie 600, i clienti possono ora sfruttare questi stessi componenti di LSI e Seagate per realizzare un completo ecosistema SAS da 6Gb/s in grado di scalare la capienza per ospitare una sempre crescente quantità di dati. Il tutto senza dover acquistare server aggiuntivi o sacrificare le funzionalità.”

Toshiba
“Gli attuali clienti enterprise stanno fronteggiando una crescita esponenziale dei dati, ma memorizzare quei dati non significa che i costi debbano crescere di pari passo,” ha detto Joel Hagberg, Vice President of Enterprise Marketing di Toshiba Storage Device Division. “Integrando la serie eco-compatibile di dischi fissi Toshiba MBE nei JBOD LSI della serie 600, i partner di canale possono progettare topologie di storage SAS da 6Gb/s flessibili e che offrono le prestazioni e la scalabilità richieste dalle applicazioni mission-critical, risparmiando al contempo sull’ampliamento dell’infrastruttura e sui consumi energetici.”

LSI su S&B
www.lsi.com

Leave a Reply