Intel Xeon 5500

intel-logo_1.jpgIntel Corporation ha presentato 17 processori di fascia enterprise, con il processore Intel® Xeon® 5500 series come prodotto di punta. Si tratta dei processori Intel più innovativi da quando la società ha iniziato a rivolgersi a questo mercato con il processore Intel Pentium® Pro quasi 15 anni fa.
Intel Xeon 5500

[ad#lb]

I nuovi chip di fascia enterprise possono adattarsi automaticamente a livelli di consumo energeticodefiniti, velocizzano le transazioni del data center e le query sui database dei clienti. I nuovi processori ricopriranno un ruolo fondamentale nelle scoperte scientifiche svolte da ricercatori che utilizzano i supercomputer come base per i loro studi, tutto questo continuando ad assicurare un’efficienza energetica superiore per ridurre i costi dell’elettricità.
Il processore Intel Xeon 5500, nome in codice “Nehalem-EP”, comprende diverse tecnologie all’avanguardia progettate per migliorare profondamente la velocità e la versatilità dei sistemi, tra cui la tecnologia Intel® Turbo Boost, l’Intel Hyper-Threading, power gate integrati, l’Intel Virtualization (VT) di nuova generazione ottimizzata con la funzionalità Extended Page Table, che consentono al sistema di adattarsi a un’ampia gamma di carichi di lavoro.
“Il processore Intel Xeon 5500 series rappresenta la base per i prossimi dieci anni di innovazione”, ha commentato Patrick Gelsinger, Senior Vice President e General Manager del Digital Enterprise Group di Intel. “Questi chip presentano livelli superiori di prestazioni, virtualizzazione e gestione del carico di lavoro. Inoltre, essi offriranno la possibilità di rispondere alle sfide più complesse della nostra epoca e spingere i limiti di scienza e tecnologia”.

15 miliardi di dispositivi connessi
Con l’espansione di Internet, che secondo la visione di Intel vedrà15 miliardi di dispositivi connessi, il processore Intel Xeon 5500 rappresenterà inoltre la base per l’imminente trasformazione dell’infrastruttura della Rete. Il settore high-tech si è riorganizzato con l’obiettivo di eseguire applicazioni da processori e componenti hardware ottimizzati, disponibili on demand e scalabili per le masse. Questo modello, noto anche come cloud computing, può essere implementato con successo grazie all’adattabilità, alle funzionalità e all’intelligenza del processore Intel Xeon 5500.

Il miglioramento più significativo delle prestazioni del processore Intel Xeon1
Con oltre 30 nuovi record mondiali2, il processore Intel Xeon 5500 stabilisce nuovi standard per le prestazioni dei sistemi a due socket, offrendo vantaggi più che raddoppiati rispetto al processore Intel Xeon 5400 della generazione precedente.
Fujitsu, con le piattaforme server PRIMERGY*, ha raggiunto nuovi record in base ai benchmark SPECint*_rate_base2006 e SPECfp*_rate_base2006, ottenendo rispettivamente i punteggi 240 e 194. HP, con il server HP ProLiant DL370 G6, ha superato il record precedente del benchmark TPC*-C con il punteggio di 631.766 tpmC utilizzando il database Oracle 11g. In base al benchmark SAP*-SD, il server IBM System x* 3650 M2 ha stabilito un nuovo record con il punteggio di 5100 utenti SD. In base al benchmark SPECpower*_ssj2008, che misura le prestazioni con efficienza energetica dei server, la piattaforma server Verari Systems VB1305 basata su processore Xeon 5500 ha superato il record mondiale precedente con il punteggio 1943 ssj_ops/watt. In base al benchmark VMmark*, che misura le prestazioni di virtualizzazione,
diverse piattaforme basate su processori Xeon 5500 hanno superato il record precedente fino al 150% rispetto al processore Intel Xeon 5400 della generazione precedente, ad esempio nel caso di una piattaforma Dell* PowerEdge R710 che ha ottenuto un punteggio di 23,56@16 tile.

Dinamici passi in avanti nell’intelligenza
Per le aziende che eseguono transazioni o simulazioni ad alta velocità o i ricercatori impegnati a scoprire nuove fonti energetiche o galassie lontane, i computer basati sull’adattabile processore Intel Xeon 5500 avranno un notevole impatto. Dotate di una larghezza di banda della memoria tre volte superiore rispetto ai precedenti processori per server, le piattaforme basate su processore Intel Xeon 5500 consentono di gestire senza problemi un’ampia varietà di carichi di lavoro e condizioni. Una nuova caratteristica, la tecnologia Intel Turbo Boost, aumenta le prestazioni del sistema in base alle esigenze dell’utente, regolando la velocità di clock di uno o più singoli core di elaborazione.
Il processore Intel Xeon 5500 series offre inoltre dei miglioramenti sull’efficienza energetica, assicurando all’utente un maggior controllo sui costi dell’elettricità. Le innovazioni includono un livello di potenza in inattività di appena 10 watt, che corrisponde a una riduzione del 50%3 rispetto al prodotto della generazione precedente. I nuovi power gate integrati, basati sull’esclusiva tecnologia Intel con gate metallici (high-k) , consentono in modo indipendente la disattivazione dei core inattivi.
Il consumo energetico intelligente del processore Intel Xeon 5500 raggiunge nuovi livelli anche grazie a un totale di 15 stati operativi automatizzati. In questo modo le funzioni di power management del chip risultano sensibilmente migliorate adattando il consumo energetico del sistema in base al throughput in tempo reale, senza compromettere le prestazioni.
Queste e altre funzionalità più intelligenti dei nuovi processori consentono inoltre di massimizzare i costi complessivi di gestione (TCO, Total Cost of Ownership) per gli utenti interessati a eseguire una transizione senza problemi dai sistemi correnti a quelli basati sul processore Intel Xeon 5500. In un momento caratterizzato da una congiuntura economica difficile, i clienti possono sostituire i server basati su processori Xeon della generazione precedente con nuovi sistemi basati sul processore Xeon 5500 series e ottenere un ritorno sull’investimento in appena otto mesi.

Nuovi processori embedded
Le versioni L5518 e L5508 del processore Intel Xeon sono state personalizzate appositamente per i segmenti di mercato delle comunicazioni. Esse infatti includono opzioni ideali per applicazioni in formato ridotto in ambienti con vincoli di temperatura, ad esempio blade e appliance per infrastrutture delle comunicazioni, sicurezza, storage e applicazioni mediche, server montati in rack di fascia carrier, moduli di router e persino tecnologia sottomarina. La versione L5518 è disponibile a 2,13 GHz e con un livello di potenza di 60 watt.
La versione L5508 è disponibile a 2,00 GHz e con un livello di potenza di 38 watt. I nuovi processori per le comunicazioni ed embedded prevedono un supporto del ciclo di vita esteso a 7 anni e renderanno possibile la tecnologia del futuro, ad esempio comunicazioni WiMAX video on-demand e olografiche.

Nuovi prodotti complementari
Intel ha inoltre presentato nuove schede madri per server che offrono un livello più elevato di componenti integrati. La società ha inoltre annunciato il controller 10 Gigabit Ethernet Intel 82599, caratterizzato da una tecnologia di virtualizzazione evoluta e supporto di rete unificato, che migliora sensibilmente le prestazioni di I/O della rete nei data center virtualizzati.
Il prodotto è ottimizzato per supportare la larghezza di banda più ampia delle piattaforme basate su processori Intel Xeon5500, che offre un throughput di I/O oltre il 150% più elevato rispetto ai server delle generazioni precedenti per rispondere in modo più efficace alle applicazioni di virtualizzazione più impegnative.
Intel ha inoltre reso disponibile il Software Development Kit Data Center Manager, che consente ai fornitori di console di gestione di estendere il controllo dell’alimentazione della piattaforma e definire policy dinamiche per il consumo energetico a livello di rack e di data center, rispondendo ai mutevoli carichi di lavoro dei server per assicurare che i rack non superino tali livelli di potenza.
Per le applicazioni server, le frequenze del processore raggiungono 2,93 GHz con velocità della memoria DDR3 fino a 1333 MHz e livelli di potenza compresi tra 60 e 95 watt. In determinate condizioni, la tecnologia Intel Turbo Boost può rendere disponibili frequenze operative fino a 3,33 GHz, a seconda del processore e della configurazione del sistema. Le frequenze per le workstation arrivano fino a 3,20 GHz, con livelli di potenza di 130 watt, e fino a 3,46 GHz con la tecnologia Intel Turbo Boost, in base al carico di lavoro e all’ambiente. Ogni processore contiene fino a 8 MB di cache L3.
A partire da oggi stesso sono previsti oltre 230 sistemi unici basati sul nuovo processore Intel Xeon 5500 series annunciati da oltre 70 produttori di sistemi di tutto il mondo, tra cui un nuovo cliente Intel, Cisco, insieme ad altri come Dell, Fujitsu-Siemens, HP, IBM, Sun Microsystems e altri.
Le piattaforme basate su processore Intel Xeon 5500 sono inoltre supportate da diversi fornitori di software, tra cui Citrix, IBM, Microsoft, Novell, Oracle, Red Hat, SAP AG, Sun Microsystems, e VMware. Per ulteriori informazioni sulle piattaforme straordinarie offerte da Intel e dai principali fornitori di software, visitate il sito Web all’indirizzo www.intel.com/business/software/testimonials/xeon5500.htm.
I prezzi del processore Intel Xeon 5500 series variano da 188 a 1.600 dollari USA in lotti da 1.000 unità. I prezzi dei processori Intel Xeon 3500 series a singolo socket variano da 265 a 970 dollari USA in lotti da 1.000 unità. I prezzi dei processori embedded L5518 e L5508 per i segmenti di mercato delle comunicazioni sono rispettivamente pari a 530 e 423 dollari USA in lotti da 1.000 unità.

Intel
www.intel.com

One thought on “Intel Xeon 5500”

Leave a Reply