IBM Spectrum Storage gestisce qualsiasi storage

IBM ha presentato IBM Spectrum Storage, un nuovo portafoglio di software intelligente per lo storage concepito per eliminare le inefficienze. Il nuovo software archivia dinamicamente ogni bit di dati al costo ottimale, massimizzando le prestazioni e garantendo la sicurezza.

IBM Spectrum Storage incorpora più di 700 brevetti ed è progettato per aiutare le imprese ad adottare un modello di business di cloud ibrido, gestendo enormi quantità di dati nel luogo e nella modalità prescelte in modo facile e veloce da un unico dashboard. Il software aiuta a spostare i dati nella sede giusta, al momento giusto – dal flash storage per un accesso rapido al nastro, al cloud – per minimizzare i costi.

Per accelerare lo sviluppo del software di storage della prossima generazione, IBM ha annunciato inoltre piani di investimento per oltre 1 miliardo di dollari per il suo portafoglio di prodotti nell’arco dei prossimi cinque anni. Con questo investimento, l’azienda punta ad estendere la propria leadership nella tecnologia dello storage, dopo essere stata di recente nominata numero uno nelle piattaforme di Software Defined Storage da IDC1. L’investimento sarà incentrato sulla R&S di nuove tecnologie di software per lo storage cloud, object storage e open standard, tra cui OpenStack.

Ora che le nuove applicazioni richiedono la distribuzione e il delivery su cloud, cresce la domanda di archiviazione dei dati in questo ambiente. Ciò richiede un nuovo approccio alla gestione dei dati, con uno strato di software in aggiunta all’hardware esistente, per avere una gestione intelligente. A questo proposito Gartner prevede che “entro il 2019 il 70 per cento delle soluzioni storage esistenti sarà disponibile anche in versione “solo software” e che entro il 2020 tra il 70 e l’80 per cento dei dati non strutturati sarà conservato su storage a basso costo, gestito da ambienti di Software Defined Storage”.2

Per cogliere questa opportunità, IBM ha creato una roadmap accelerata per estrarre intelligenza dai suoi tradizionali sistemi storage su hardware, permettendo ai clienti l’utilizzo in qualsiasi forma: come servizio, come appliance o come software. IBM Spectrum Accelerate è il primo prodotto software realizzato sulla base del software derivato dalla sua appliance di storage di alta gamma XIV.

IBM Spectrum Accelerate permette alle organizzazioni di inserire nella loro infrastruttura uno strato di funzionalità intelligenti derivate da XIV. Queste funzionalità comprendono un’architettura esclusiva, che non richiede messa a punto e consente di aggiungere capacità di storage in modo dinamico nel giro di minuti, un’operazione che oggi richiede l’installazione e la messa in produzione di nuovi sistemi hardware e che viene fatta nell’arco di alcuni mesi. Il software garantisce la business continuity in caso di malfunzionamenti o incidenti mentre con le soluzioni della concorrenza si corre il rischio di perdere 15 minuti o più di dati. Velocità e protezione dei dati sono fattori essenziali per tutte le organizzazioni che operano in settori guidati dai dati, come in campo finanziario, nella Sanità, nel Retail, nel mondo delle telecomunicazioni e che spesso scelgono il cloud ibrido per gestire nuovi carichi di lavoro.

Con questo annuncio di IBM Spectrum Accelerate viene introdotto il software più “aperto” del settore, basato su standard e disponibile per l’uso su hardware di largo consumo. I clienti possono usare Spectrum Accelerate per raggruppare le risorse di datacenter esistenti realizzando il proprio ambiente hyper-cloud scalabile e di livello enterprise. Utilizzando un unico dashboard user-friendly, creato da IBM Design Lab e da progettisti leader del settore, il software gestisce i dati in modo flessibile ed efficiente in termini di costi su tutti i datacenter esistenti e negli ambienti cloud appositamente realizzati dei clienti.

L’architettura XIV è stata collaudata in grandi ambienti cloud, con clienti quali Netflix, la società di streaming online on-demand.

Netflix si è rivolta di recente a IBM per creare un’infrastruttura di storage più agile per le sue sfide di gestione dei dati sempre più impegnative. La società ha adottato sistemi di storage IBM XIV Gen3 per gestire i database e le attività di sviluppo, test e back-up. È riuscita così a sostituire i 16 sistemi di storage esistenti con solo tre sistemi XIV, con una riduzione dell’80 per cento dello spazio fisico occupato dal datacenter e prevede che i sistemi le consentiranno di aumentare significativamente le transazioni di database al minuto.

Sulla base di un’invenzione della divisione Ricerca e Sviluppo, IBM prevede di introdurre nel corso di quest’anno un connettore multi-cloud come funzionalità software in IBM Spectrum Storage3. Questa offrirà alle organizzazioni la possibilità di migrare dinamicamente i dati tra più cloud, garantendone comunque la riservatezza e la protezione. Utilizzerà un approccio chiamato “cloud-of-clouds”, che si avvale della resilienza di cloud separati per offrire una protezione nei confronti di interruzioni di servizio e perdita di dati più solida di quella che qualsiasi cloud singolo sarebbe in grado di fornire.

IBM Spectrum Accelerate comprende un dashboard intuitivo e facile da usare per la gestione dell’interfaccia grafica utente (GUI) e si integra con IBM Spectrum Control, per una gestione consolidata. La GUI di IBM Spectrum Accelerate può essere gestita su qualsiasi dispositivo dotato di browser, dai desktop ai dispositivi mobili iOS e Android. La GUI, chiamata Hyper-Scale Manager, permette di gestire le attività tecniche e amministrative tramite un dashboard mobile toccando semplicemente lo schermo. Nell’era della gestione dei dati in tempo reale, la gestione mobile dello storage può contribuire a ridurre i tempi di inattività, il sovraccarico dei dati, l’over-provisioning e l’interruzione delle applicazioni.

IBM Spectrum Accelerate offre una gamma di funzionalità e tecnologie pronte per il cloud, tra cui snapshot, replica sincrona e asincrona, multi-tenancy, automazione tramite RESTful API e OpenStack, integrazione di VMware vCloud Suite e self-provisioning. È facile da acquisire, fornire in licenza e installare; offre un modello di licenza flessibile, che si adatta alle realtà di budget a breve e a lungo termine ed è distribuito con download dal sito web di IBM PassPort Advantage.

Il portafoglio Spectrum Storage di IBM è in grado di gestire a livello centrale più di 300 diversi dispositivi storage e yottabyte di dati. L’interoperabilità di questo dispositivo è la più ampia del settore e incorpora hardware e sistemi a nastro IBM e non-IBM. IBM Spectrum Storage è in grado di ridurre i costi di storage fino al 90 per cento in alcuni ambienti, grazie allo spostamento automatico dei dati sul dispositivo di memorizzazione più economico – sia che si tratti di sistemi flash, a disco o a nastro IBM o non-IBM.

In aggiunta a Spectrum Accelerate, il portafoglio IBM Spectrum Storage comprenderà software di storage chiave, tra cui Spectrum Virtualize, Spectrum Scale, Spectrum Control, Spectrum Protect e Spectrum Archive.