Storage Center 6.5 di Dell Compellent

Oltre ad abilitare l’ottimizzazione per Flash e l’allocazione intelligente dei dati tra la cache on-board dei server e gli array storage tradizionali, il nuovo Storage Center 6.5 di Dell Compellent estende gli avanzamenti nel tiering e nelle prestazioni delle precedenti versioni offrendo nuove funzionalità enterprise per i clienti.

La soluzione ottimizzata per Flash di Dell Compellent con Storage Center continua a essere la prima soluzione storage nella sua classe con allocazione intelligente dei dati su molteplici tipologie di tecnologie flash o in combinazione con drive tradizionali. Poiché Dell continua a ridefinire l’economia dello storage aziendale, questo consente ai clienti di ottimizzare le prestazioni su varie tipologie di drive per un minore costo complessivo dell’ambiente di storage. Con la tecnologia Data Progression di Dell, i clienti possono anche ottenere prestazioni Flash al prezzo della tecnologia drive, riducendo il footprint dello storage.

Liberando i clienti dal compromesso storico tra capacità a basso costo e prestazioni elevate, Storage Center 6.5 supporta la funzionalità che permette di raggiungere, in una SAN, sia l’impressionante performance Flash, sia la capacità di storage low cost a densità estrema che viene potenziata con una nuova compressione a livello di blocco. Ulteriori vantaggi e feature dello Storage Center 6.5 includono:
• Maggiore efficienza – con l’introduzione della tecnologia di compressione a livello di blocco per consentire ai clienti SAN di archiviare più dati con meno drive con un tasso di compressione fino al 77 percento .
• Sicurezza potenziata – con l’introduzione dei drive self-encrypting (SED), che offrono una soluzione altamente sicura per le aziende in cerca di privacy dei dati o che vogliono soddisfare i requisiti di compliance regolamentare, come quelli presenti nel finance, nel legal e nella sanità.
• Business continuity rafforzata – con la nuova funzionalità simultanea Live Volume, i clienti possono ripristinare i dati in modo non invasivo, mantenendo in funzione le applicazioni durante episodi di fuori servizio non pianificati, senza l’esigenza di effettuare il remap delle configurazioni dei server.
• Supporto migliorato dell’ambiente cloud – con il supporto per il tagging multi-VLAN, che consente ai service provider di offrire molteplici livelli di servizio ai clienti su differenti domini virtuali sicuri sullo stesso Storage Center.