Data Center militari trasportabili

I Data Center trasportabili realizzati e forniti da Italtel a seguito della gara indetta dall’Agenzia NATO NCIA, sono stati impiegati per la prima volta in occasione dell’esercitazione NATO denominata “Summer Tempest – Eagle Meteor 2016” che si è svolta nei giorni scorsi. L’esercitazione, alla quale hanno partecipato eserciti di diversi paesi membri dell’Alleanza Atlantica, è stata gestita dal “NATO Rapid Deployable Corps – Italy” (NRDC-ITA) di stanza a Solbiate Olona (VA).

I contenuti e gli obiettivi dell’esercitazione si collegano al nuovo “readiness action plan” (RAP) NATO che risponde all’esigenza di mostrare le capacità di rapido deployment nell’ambito di scenari operativi complessi, sia per esigenze di conflitto che per operazioni di “peace support”.

L’elevata densità tecnologica dei comandi impone di disporre di strumenti sempre più sofisticati per garantire operatività e adeguata capacità decisionale ai comandanti. Interoperabilità è la parola chiave in un contesto di sofisticate architetture ICT, basate su reti di trasporto prevalentemente satellitari a flusso limitato di banda, ma orientate a distribuire servizi informatici di altissimo livello.

L’esercitazione “Summer Tempest – Eagle Meteor 2016” prevedeva che gli strumenti ICT fossero usati all’interno di un territorio difficile e variegato, che includesse ambiente montano, collinare, pianeggiante e paludoso. NRDC-ITA ha realmente schierato sul terreno 4 brigate presso i siti di Solbiate Olona, Teulada (Ca), Piazza Armerina (En) e Bousson (To) integrando perfettamente i loro sistemi e supportandole completamente da un punto di vista ICT.

Cartucce RDX da 4TB da Tandberg Data

Tandberg Data, società di Sphere 3D, ha annunciato la disponibilità delle cartucce RDX® da 4TB, i supporti RDX più capienti oggi disponibili, con il 30 per cento in più della capacità massima offerta finora.

Le nuove cartucce da 4TB sono compatibili con tutti i sistemi di storage RDX basati su disco, compresi i sistemi a disco rimovibile QuikStor™ di Tandberg Data e con le batterie di dischi removibili network-attached QuikStation™. Lo scorso novembre la tecnologia RDX ha compiuto il decimo compleanno delle prime installazioni a livello mondiale.

La linea RDX QuikStor permette un recupero dati semplice e senza complicazioni, offrendo funzioni come la modalità “fixed disk” che consente un’integrazione trasparente nei backup Windows. Le interfacce SATA III e USB 3.0 semplificano l’integrazione e offrono velocità di trasferimento dati fino a 330 MB/s. Gli utenti possono scegliere cartucce con capienza da 500GB, 1TB, 2TB, 3TB e ora anche 4TB o prodotti a stato solido da 138 o 256GB. Garanzia triennale e servizio avanzato di sostituzione, abbinati a un design robusto e a prova di urti, significano protezione dei dati anche nelle condizioni più difficili.

L’unità RDX QuikStation 8 offre i supporti RDX con la capienza più elevata oggi disponibile e fino a otto slot RDX da 4TB per una capienza massima di 24TB online e illimitata offline. La RDX QuikStation 4 integra invece quattro unità RDX da 4TB. Grazie ai supporti rimovibili RDX ad alta capacità, il sistema mette a disposizione spazio di storage online e capienza illimitata offline.

I NAS rackmount W12910SAS e W16910SAS da Thecus

Thecus annuncia i nuovi NAS rackmount W12910SAS e W16910SAS. Progettati per offrire massime prestazioni, elevata scalabilità e i livelli di affidabilità che le applicazioni mission-critical richiedono, i nuovi Thecus W12910SAS e W16910SAS sono in grado di soddisfare al meglio le esigenze delle PMI, consentedogli di sfruttare a fondo le feature offerte da Windows Storage Server 2012 R2 Standard e beneficiare al contempo della sua semplicità di gestione e integrazione.

Thecus W16910SAS

Basati su processori quad-core con Architettura Skylake Intel Xeon® E3-1245 v5 a 3,5 GHz che, in caso di grandi carichi di lavoro può essere spinto fino a 3,9 GHz, e coadiuvati da 16 GB di RAM DDR4 ECC espandibili fino a 64 GB, questi nuovi NAS offono poi connettività 10GbE e il supporto ai dischi SSD, nonché HDD di ultiissima generazione con capacità fino a 10 TB. Ulteriori possibilità di crescita sono poi assicurate dalla tecnologia Daisy Chaining, che permette il collegamento di fino a 4 unità di espansione D16000, grazie alle quali lo spazio di archiviazione totale può arrivare sino a 800 TB.

La particolare architettura dual-controller, che è in grado di supportare sia HDD con interfaccia SATA 6G sia dischi con interfaccia SAS 12G e transfer rate fino a 12 Gbit/s, garantisce la massima versatilità e la più ampia libertà di scelta sulle tipologie di dischi da installare sulle unità.

Per assicurare la massima rapidità nelle fasi di avvio e i tempi di risposta più rapidi, il sistema operativo Windows Storage Server 2012 R2 Standard è pre-installato su un disco SSD da 60 GB, una scelta che permette di garantire un’esperienza d’utilizzo ancora migliore.

NEO Agility: la soluzione LTFS di Overland Storage (Sphere 3D)

Sphere 3D ha annunciato che la sua controllata Overland Storage ha presentato l’appliance di archiviazione NEO® Agility™, che sfrutta la tecnologia Linear Tape File System (LTFS) e il formato Tape Archive (TAR). Gli utilizzatori di questo nuovo elemento della famiglia NEO Series di soluzioni per l’archiviazione dei dati beneficeranno della semplicità d’uso del sistema per la visualizzazione dei file, oltre che dell’economicità e affidabilità su grandi quantità di dati offerte dallo storage basato su nastro.

L’appliance di archiviazione NEO Agility offre accesso ai file tramite il semplice “drag and drop”, fino a 15 petabyte (PB) di capienza di storage online e una capienza offline illimitata. Il prodotto è stato specificamente ideato per aiutare gli utenti ad archiviare e accedere velocemente a grandi quantità di dati che devono essere gestiti e memorizzati. NEO Agility è compatibile con tutte le librerie a nastro NEO di Overland Storage, oltre che con una vasta gamma di modelli di librerie a nastro proposte da altri produttori.

Per l’archiviazione video, l’appliance può memorizzare fino a cinque terabyte (TB) di nuovi video al giorno o ripristinare fino a 20 TB di materiale video al giorno, ma con costi per terabyte decisamente inferiori rispetto a quelli di sistemi basati su file standard privi di componente LTFS. Per contestualizzare meglio il rapporto costo/efficienza dei tipici file di post-produzione video, basta dire che l’appliance NEO Agility permette di memorizzare l’equivalente di 100 videodischi in una sola cartuccia a nastro LTO.

Un altro impiego tipico di NEO Agility è nella memorizzazione e archiviazione dei dati in ambito sanitario. Entro la fine del 2016, Frost & Sullivan stima che gli Stati Uniti avranno superato i 1.000 petabyte annui di dati costituiti da immagini mediche. Questa massiccia quantità di dati equivale approssimativamente a 600 milioni di operazioni di diagnostica per immagini all’anno.

NEO Agility semplifica l’uso dei nastri integrandosi con le applicazioni basate su file già utilizzate dagli utenti, senza richiedere la complessa aggiunta di metadati né alcuna modifica ai file. Gli utenti beneficiano della semplicità di accesso a numerosi petabyte di storage che si trovano direttamente tra le cartelle del sistema operativo, consentendo di archiviare, ripristinare e condividere velocemente e facilmente i file tra utenti e/o luoghi diversi al costo più basso possibile per lo storage dei dati a lungo termine.

L’appliance di archiviazione NEO Agility offre supporto a entrambi gli standard LTFS e TAR, permettendo di presentare i file in strutture documento/cartella standard che possono essere spostate da/verso l’archivio utilizzando indifferentemente il protocollo di rete di Windows o il trasferimento file FTP. Questo consente agli utenti di trarre vantaggio dalla convenienza e dall’affidabilità del nastro, evitando formati proprietari, prevenendo pericolosi “vendor lock-in”, eliminando la necessità di costose applicazioni software di terze parti e consentendo di raggiungere la conformità alle normative offrendo supporto anche per le cartucce WORM. NEO Agility semplifica anche la gestione dei dischi near-line, dei nastri near-line e dei nastri off-line, permettendo all’amministratore di definire policy per il caching RAID che possono essere impostate su misura in base alla tipologia di file e cartelle.

 

Il NAS TVS-x73 di QNAP

QNAP Systems ha siglato una collaborazione con Advanced Micro Devices, Inc. (AMD) e annunciato la commercializzazione della serie NAS TVS-x73 ad elevate prestazioni. Con una APU quad-core di serie R integrata AMD, fino a 64GB di RAM, motore di crittografia hardware AES-NI, due slot SSD M.2 SATA 6Gb/s, cache SSD, USB 3.1 (10Gbps), predisposizione scheda 10GbE, doppia uscita HDMI e accelerazione di codifica e decodifica video 4k hardware-assisted, la serie TVS-x73 fornisce alle PMI la perfetta soluzione NAS per creare un cloud privato per applicazioni come trasferimento dati ad alta velocità, virtualizzazione, riproduzione multimediale e visualizzazione grafica.

 

Concepita con un design in metallo all’avanguardia e arricchita da un’elegante finitura, la serie TVS-x73 di classe business è disponibile in modelli da 4, 6 e 8 bay. Alimentata da una APU quad-core AMD RX-421BD (base 2.1 GHz, boost 3.4 GHz) e RAM DDR4 dual-channel da 8GB/16GB/64GB (fino a 64GB), supporta quattro porte Gigabit LAN e due slot SSD integrati M.2 (che beneficiano della tecnologia Qtier™ per ottimizzare l’efficienza di archiviazione su M.2 SSD, SSD SATA e HDD), oltre ad essere in grado di fornire fino a 1,172 MB/s di throughput. Sono disponibili anche due slot PCle per una maggiore flessibilità del sistema. Uno slot è preinstallato con una scheda a doppia porta USB 3.1 Type-A, mentre l’altro consente una scheda di rete opzionale a doppia porta QNAP da 10GbE (10GBASE-T o SFP+). Il TVS-x73 abilitato per standard 10GbE soddisfa in pieno le esigenze di aziende che richiedono maggiore larghezza di banda per la virtualizzazione, backup rapido e ripristino per quantità sempre maggiori di dati.

La serie TVS-x73 è caratterizzata da un’architettura GCN AMD di terza generazione con straordinarie prestazioni GPU per supportare la decodifica video 4K H.264 e la visualizzazione di video 4K UHD, ideale per applicazioni di archiviazione e riproduzione di file multimediali. Con una doppia uscita HDMI e un telecomando integrato, TVS-x73 offre agli utenti una soluzione ideale per un’esperienza audio/video ottimale.

La serie TVS-x73 supporta l’esclusiva tecnologia QuickAccess USB, di proprietà di QNAP, per la connessione diretta a computer tramite USB, con la comodità immediata del “collega-e-usa” per accedere ai file archiviati nel NAS fino a 100 MB/s di throughput. Gli utenti potranno completare velocemente la prima installazione del NAS e accedere direttamente ai file NAS di uso giornaliero, unendo la semplicità a prestazioni e funzionalità.

Grazie al sistema operativo a 64-bit QTS 4.3 in esecuzione, la serie TVS-x73 offre numerose e nuove applicazioni: QmailAgent per la centralizzazione di più account e-mail e la semplificazione della gestione quotidiana di e-mail; Qcontactz per l’archiviazione e la gestione dei contatti a livello centrale; Qfiling per l’automatizzazione dell’organizzazione dei file e QButton per l’inizializzazione di semplici applicazioni IoT con app QNAP e il telecomando incluso.

TVS-x73 è una soluzione di archiviazione completa per l’archiviazione dati, il backup, la condivisione e la gestione centralizzata, in grado di supportare il backup su desktop/laptop Windows® e Mac®, RTRR (Real-Time Remote Replication) con backup versioning, rsync e backup su archiviazione cloud e condivisione file su Windows, Mac e Linux®/UNIX®. Il potente strumento di ricerca full-text Qsirch consente di individuare rapidamente i file sul NAS mentre Qsync fornisce vari metodi per la sincronizzazione dei file e la condivisione di file di gruppo per migliorare notevolmente la flessibilità dei progetti di gruppo e la collaborazione. Virtualization Station consente l’host di macchine virtuali basate su Windows, Linux, UNIX e Android™, da parte degli utenti, sul NAS; Container Station integra le tecnologie di virtualizzazione leggere LXC e Docker®. La serie TVS-x73 supporta anche VMware®, Citrix®, Microsoft® Hyper-V® e Windows Server® 2012 R2 per favorire la flessibilità nell’implementazione e gestione degli ambienti di virtualizzazione.

La capacità di archiviazione di TVS-x73 può essere incrementata mediante la connessione di un massimo di due alloggiamenti d’espansione QNAP (UX-800P e UX-500P). La capacità di archiviazione può inoltre essere ampliata utilizzando la nuova funzione VJBOD, che consente di utilizzare le risorse di archiviazione di altri QNAP NAS come dischi virtuali, che possono essere montati come dischi locali per condivisioni, applicazioni o anche per creare un’altra LUN.