VeeamON Forum a Roma

A Roma, giovedì 16 giugno si svolgerà per la prima volta in Italia il VeeamON Forum.
L’evento è pensato per mettere in contatto esperti IT e professionisti di grande rilievo a livello nazionale per comprendere come garantire l’Availability for the Always-ON Enterprise™. Si tratta dell’unico evento in Italia interamente dedicato a risolvere le sfide per offrire la disponibilità di tutte le applicazioni e tutti i dati.

Il forum, della durata di un giorno, offrirà ai partecipanti approfondimenti relativi alle tendenze IT e all’ultima ricerca per supportare i clienti a sfruttare al meglio gli investimenti IT nella virtualizzazione server, nello storage e nel cloud. I principali esperti del settore condivideranno il palco con il management di Veeam. Insieme a Veeam nel presentare il VeeamON Forum Italia 2016 ci saranno anche gli sponsor Cisco, HPE, Computer Gross, Esprinet, Systematika, Atlantis, Infinidat, Kaspersky, R1, Speditamente, Tandberg, Var Group.

Daniel Fried, Senior Vice President Worldwide Sales and Field Marketing insieme a Olivier Robinne Vice President EMEA, e Gilles Pommier VP Channel & Cloud EMEA, delineeranno lo scenario europeo delle esigenze legate alla disponibilità dei dati e delle applicazioni, mentre Albert Zammar e Lara Del Pin, rispettivamente Country Manager e Channel Manager Italia, inviteranno clienti a partner ad un confronto sull’impatto che la tecnologia di Veeam può avere sulla capacità competitiva delle aziende.

Non mancheranno interventi legati alla tecnologia Veeam a cura di Luca Dell’Oca – EMEA Evangelist- e Gianluca Mazzotta – Presales Director EMEA – che saranno disponibili ad entrare nel dettaglio dell’offerta di Veeam e delle sue potenzialità.

L’evento vedrà nel ruolo di moderatore Carlo Alberto Carnevale Maffè docente di Strategia e Imprenditorialità presso l’Università Bocconi di Milano e Membro del Comitato Scientifico di Assodigitale, che guiderà una riflessione in merito al ruolo chiave dell’innovazione tecnologica per le imprese italiane.

Durante questo evento, Veeam lancerà il proprio programma di Corporate Social Responsability in collaborazione con l’associazione Sport Senza Frontiere Onlus, impegnata nell’inclusione sociale e nella tutela della salute dei bambini attraverso la pratica sportiva ed il monitoraggio sanitario.

Servizio Memory

Con la diffusione di fotocamere digitali, la crescita esponenziale nella produzione di fotografie e video per uso personale e la condivisione sui social network, aumenta anche il numero di incidenti che compromettono la conservazione di questi dati sui dispositivi personali. Per questo Kroll Ontrack ha predisposto Memory, focalizzato sul mondo consumer e ideale per il recupero di quelle tipologie di dati più richiesti dai clienti di tipo privato che vogliono recuperare i loro ricordi salvati su hard disk.
Memory è stato appositamente creato per rispondere alle richieste di tutti quei rivenditori e fornitori di servizi informatici che vengono considerati dal mondo consumer punti di contatto principali per la manutenzione tecnica e le urgenze legate al data recovery. Il servizio si focalizza sul recupero esclusivo di foto e video, tralasciando altri dati. Studiato su misura, questo tipo di intervento mirato di data recovery facilita anche il compito di chi rivende il servizio, poiché lo rende più chiaro e facilmente commercializzabile.
Un carnet di servizi di Recupero Dati consolidato negli anni
Kroll Ontrack affianca a Memory servizi già operativi e distribuiti sul canale dei rivenditori di hardware, software e servizi informatici. Per soddisfare le esigenze più disparate dei clienti, Kroll Ontrack offre:
• la soluzione Business One, per interventi su supporti singoli come, per esempio, un HDD o un SSD, prevede una fase di prognosi e risponde all’esigenze di quei clienti che sono alla ricerca di specifici file. In fase di prognosi viene generato un report con tutti i file che possono essere recuperati: l’utente può così verificare l’effettiva presenza dei dati di suo interesse e decidere se proseguire con l’intervento. Il rivenditore paga il servizio di recupero soltanto se il cliente sceglie di portare a termine la lavorazione;
• la soluzione Business Lite è simile a Business One, ma non prevede la prognosi e risponde all’esigenza di quei clienti che hanno bisogno di recuperare il maggior quantitativo di dati, senza la necessità di ricercare specifici file. Il costo del servizio viene addebitato soltanto in caso di successo, ossia se almeno l’80% dei file recuperati è funzionante.

Hard disk Toshiba a elevate prestazioni X300 – 8 TB

Toshiba_X300_3.5_8TBStorage Peripherals Division di Toshiba annuncia l’ampliamento della famiglia X300, HDD premium da 3,5” a elevate prestazioni, con un modello da 8 TB con un’interfaccia SATA da 6.0 Gbit/s e integra funzionalità che migliorano le performance in tempo reale e la protezione dei dati.

L’hard disk a elevate prestazioni X300 – 8 TB con una velocità di rotazione di 7200 rpm ha un buffer ad elevata capacità da 128MB ed è progettato con azionamento dual-stage per migliorare la precisione di posizionamento ed evitare gli effetti di allineamento head-track causati dalla vibrazione. Inoltre, il drive garantisce l’archiviazione Advanced Format (AF) e supporta il Native Command Queuing (NCQ).

Il nuovo drive di Toshiba utilizza il Perpendicular Magnetic Recording (PMR), la tecnologia di registrazione Tunnel Magneto-Resistive (TMR) offre elevata densità, velocità e stabilità. La sicurezza dei dati è supportata dal sensore anti-shock interno che migliora la resistenza a urti e vibrazioni e la tecnologia ramp loading che protegge i dati mentre il drive è in funzione.

Backup su tape: gestire i dati da remoto

La gestione dei dati su nastro ha sempre rappresentato una vera sfida per le grandi imprese che nel corso degli anni hanno dovuto mantenere in vita apparecchiature spesso obsolete e sistemi non necessari, conservati unicamente per affrontare casi di recupero dati in archivi legacy ultradecennali.
Per ovviare a questo problema e dismettere strumenti di vecchia data, abbassando i costi operativi del reparto IT, e più in generale per semplificare la ricerca e l’accesso ai dati su tape, Kroll Ontrack ha lanciato sul mercato Ontrack DataAdvisor, una soluzione conveniente in termini di tempo e di costi per la gestione dei tape legacy.
Ontrack DataAdvisor permette di eliminare sistemi non necessari e offre una vista online dei cataloghi per le librerie di tape legacy. In caso di migrazione verso un nuovo software di backup o di consolidamento degli archivi su nastri magnetici, Ontrack DataAdvisor consente di avere una completa conoscenza dei dati archiviati.

Come funziona esattamente?
Paolo Salin, Country Director, Kroll Ontrack ItaliaRisponde Paolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack in Italia: “Il tutto inizia con l’importare nella soluzione se già esistenti o con il creare se non ancora disponibili i file di catalogo per i tape presenti in azienda. In seguito, Ontrack DataAdvisor offre ai clienti la possibilità di visualizzare via Web la gerarchia delle cartelle, sfogliando media, sessione, directory, data e nome dei file. Infine, una volta trovato il materiale da ripristinare, Kroll Ontrack su richiesta esegue il restore di specifici elementi e lo invia al cliente”.
Ontrack DataAdvisor importa dati da tutti i sistemi legacy e dei maggiori produttori di tecnologie di backup: da Veritas a EMC, da Commvault a IBM. “I vantaggi sono molti”, continua Paolo Salin. “Si può avere una completa conoscenza delle informazioni contenute nei backup legacy, sapendo quali dati relativi al business esistono esattamente all’interno dell’azienda e dove si trovano. Questo consente di prendere decisioni informate sui dati da migrare, recuperare oppure, al contrario, da eliminare definitivamente. Facilita enormemente anche il lavoro di chi si occupa di compliance, di adempimenti legali o knowledge management”.
L’obiettivo dichiarato da Kroll Ontrack è di favorire le imprese nella gestione del dato, consentendo una significativa riduzione dei costi, dei tempi e dei rischi legati al mantenimento di sistemi di backup legacy non più necessari, permettendo al tempo stesso di indirizzare al meglio i rischi inerenti le informazioni a livello enterprise. Precisa Salin: “Le imprese possono eliminare i sistemi legacy, riducendo il rischio associato allo storage o a una distruzione impropria delle informazioni. Poichè il pannello di controllo è basato su interfaccia Web si possono trovare, in maniera rapida ed efficiente, specifici dati necessari in caso di compliance, a fini legali o di indagini”.
La soluzione è particolarmente indicata anche per gestire in maniera flessibile grandi volumi di dati legati a merger e acquisizioni o per settori che hanno registrato importanti evoluzioni tecnologiche, ma hanno sempre avuto la necessità di conservare vecchi supporti e archivi, come è accaduto, per esempio, nel mondo assicurativo e bancario, nei trasporti e nella logistica o nelle telecomunicazioni.
Kroll Ontrack ha deciso di condividere anche alcuni casi di studio in materia, realizzati da imprese clienti che hanno optato per DataAdvisor. Nel Regno Unito, per esempio, un’importante compagnia di spedizioni gestisce ben 80.000 nastri su Ontrack DataAdvisor. Partendo da 8 tipologie di backup ora ha uniformato le modalità di accesso, conservazione e ripristino di dati storici. Lo stesso si può dire una di una società di servizi finanziari francese che da formati multipli e 68.000 nastri diversi è passata a un unico sistema di accesso ai dati, smantellando infrastrutture obsolete e lavorando sui cataloghi in maniera più moderna, ovvero direttamente via Web. In Germania la soluzione è piaciuta a un produttore di storage con cliente una grande banca per la gestione di 900 tape. Kroll Ontrack su richiesta effettua il restore dei dati utili restituendoli su drive USB crittografato.

DiskStation DS116, server NAS 1-bay

DS116, SynologySynology ha lanciato DiskStation DS116, server NAS 1-bay, alimentato da un processore dual-core con un’impressionante capacità di trasmissione di dati cifrati, è una delle prime scelte per gli utenti domestici e piccoli uffici alla ricerca di una soluzione storage conveniente e fornita con funzionalità add-on complete, quali file di condivisione, software di collaborazione e molto altro ancora.

Alimentato da un processore dual-core da 1,8 GHz, DS116 offre elevate prestazioni con velocità superiore a 112 MB/s in scrittura e 111 MB/s in lettura. Equipaggiato con motore di crittografia hardware dedicato, DS116 assicura prestazioni significativamente migliorate durante il trasferimento di dati crittografati, con velocità pari a 112 MB/s in lettura e 93 MB/s in scrittura criptate – con un incremento superiore rispettivamente al 241% e al 364% relativamente al modello precedente. Inoltre, le porte dual USB 3.0 forniscono una trasmissione dati veloce per una vasta gamma di dispositivi esterni. Progettato con una particolare attenzione per il risparmio energetico, DS116 consuma solo 10,68 watt quando accede ai dati e 6,28 watt in modalità “ibernazione del disco”.

DS116 opera su DiskStation Manager (DSM), il sistema operativo più avanzato e intuitivo per dispositivi NAS che offre una vasta gamma di applicazioni, dal backup ai contenuti multimediali, per l’uso domestico e personale. Synology ha ricevuto numerosi riconoscimenti dai media, tra cui il “PC Mag Readers’ Choice” per quattro anni di fila.