Visualizzazione, scalabilità e gestione termica nella piattaforma Trellis

ENP Trellis 4.0 - New-landing-pageNuove funzionalità e moduli nella piattaforma Trellis che comprendono l’aggiunta del modulo Trellis Thermal System Manager, uno strumento completo di monitoraggio ambientale e di gestione che traccia il profilo termico del data center a livello di dispositivo. Trellis Thermal System Manager offre risparmi di tempo nell’installazione delle apparecchiature, consente una maggiore efficienza di raffreddamento e aiuta a identificare ed eliminare i punti caldi.

Altre nuove funzionalità comprendono:
· Integrazione con il software di gestione Avocent® DSView™ di Emerson Network Power per consentire la gestione remota sicura dell’infrastruttura di data centre.
· Una nuova modalità di visualizzazione 2D/3D per consentire agli utenti locali e remoti di ruotare, zoomare e vedere le apparecchiature a livello di ambiente, rack e dispositivo, e visualizzare la temperatura dell’aria a livello di rack, per migliorare le attività di pianificazione delle capacità e degli utilizzi.
· Miglioramenti dell’interfaccia utente, compresa una landing page molto chiara e facilmente consultabile e una barra di comando universale.
· Rafforzamento della potenza elaborativa di Trellis che riduce sia il rischio di inattività dovuto a squilibri nella fase di alimentazione sia la capacità inutilizzata così da equilibrare i carichi in tutte e tre le fasi.

Trellis Thermal System Manager consente il monitoraggio termico in tempo reale a livello di dispositivo con visualizzazione 3D, compresa la capacità di fare una panoramica e ruotare per capire meglio i profili di temperatura dell’aria. Queste funzionalità possono contribuire a ridurre l’uso dell’energia eliminando sprechi di raffreddamento, assicurare una risposta tempestiva agli eventi termici per evitare inattività e ridurre i costi operativi, aumentando la precisione delle metriche e delle pianificazioni termiche.

L’integrazione della piattaforma Trellis con il software di gestione Avocent DSView consente l’accesso remoto e la gestione dell’inventario simultanei, una funzionalità unica della piattaforma Trellis nell’area del DCIM. Gli utenti possono accedere a funzionalità sicure di gestione e controllo remoto dell’infrastruttura, basate su IP attraverso la piattaforma Trellis, accelerando e semplificando l’accesso da qualsiasi dispositivo IT.

 

TeraStation 5200DSP, NAS NVR con hard disk WD Purple e software Axis

Buffalo TeraStation 5200DSP
Buffalo TeraStation 5200DSP
Buffalo Technology annuncia TeraStation 5200DSP, soluzione in grado di facilitare la creazione di sistemi di videosorveglianza basati su tecnologie Axis e offrire livelli di affidabilità senza eguali.

Equipaggiata con il collaudato processore dual core Intel® Atom™ D2550, 2 GB di memoria DDR3 e 2 unità disco WD Purple già pre-configurate in RAID 1 (mirroring), TeraStation 5200DSP è immediatamente pronta all’uso e, grazie alla presenza di Axis Camera Companion, consente d’implementare complesse infrastrutture per la videosorveglianza in pochi minuti, senza la necessità di particolari competenze tecniche.

In grado di gestire i flussi video in HD a 30 fps provenienti da numerose videocamere contemporaneamente (fino a 16), TeraStation 5200DSP, oltre alla proverbiale affidabilità Buffalo, è stata progettata per offrire il meglio anche in fatto di hard disk. Infatti, questa nuova proposta dell’Azienda giapponese è dotata di serie delle unità WD Purple, soluzioni pensate e ottimizzate per l’utilizzo con NVR, su cui Buffalo offre, in caso di guasti, il servizio di sostituzione gratuita a domicilio in 24 ore.

Grazie alla licenza per la gestione di 16 telecamere Axis e alla scalabilità che da sempre contraddistingue tutti i NAS e NVR della famiglia TerStation, la nuova 5200 DSP è la scelta ideale anche per coloro che desiderano creare un sistema di videosorveglianza destinato a crescere progressivamente e rimanere al passo con i tempi e le sempre crescenti esigenze in fatto di sicurezza di ogni tipo di realtà.

Il freddo russo che fa bene ai data center

Data center russiaIl Data Center di Yaroslav, in Russia, è una struttura che ha ricevuto la certificazione di affidabilità Tier III dall’Uptime Institute. Ad oggi non esistono in tutto il paese più di 10 strutture di questo tipo.
Le fasi costruttive sono iniziate a Dicembre 2012 e si sono concluse a Dicembre 2015, a seguito del rilascio delle autorizzazioni da parte degli enti competenti.

La struttura appare come un complesso di edifici con una superficie totale di 30.000 mq distribuiti su un area di oltre 7 ettari. L’edificio principale lavora con un particolare sistema di free cooling. Il vento colpisce la facciata del data center ed arriva nelle camere di miscela. L’aria raggiunge i condotti, raffredda i circuiti quindi scorre attraverso il data center ed esce dalla struttura, raffreddando la sala server in maniera assolutamente efficiente.

Nonostante le miti estati della città di Yaroslav, il sistema free-cooling è in grado di mantere la temperatura interna desiderata solo per 8 mesi all’anno. I progettisti hanno quindi creato un sistema di climatizzazione secondario, funzionante un mese all’anno e in tutte quelle occasioni in cui la temperatura interna supera di 3,4 gradi la temperatura massima consentita (24 gradi). Il sistema di climatizzazione secondario si basa quindi su 3 chiller FOCS-ME 9604 di Climaveneta che si attivano automaticamente quando il sistema free cooling non è in grado di mantenere la temperatura impostata nella sala server, mantenendo comunque un elevato livello di efficienza per l’intera struttura.

Configurare l’installazione dell’UPS con Socomec eRuler

Socomec eRulerAl fine di semplificare il lavoro di installatori e progettisti, Socomec ha ideato una nuova applicazione, in grado di configurare facilmente i parametri elettrici e le infrastrutture tecniche necessarie per le installazioni dei sistemi di continuità. La nuova APP si chiama eRuler ed è già disponibile sul mercato.
Trovare semplicemente e velocemente le risposte che servono per l’impianto con questo nuovo programma sarà immediato grazie all’utilizzo su PC, tablet o smartphone. Con la nuova APP Socomec dà ad installatori e progettisti le risposte di cui necessitano per svolgere efficacemente la propria attività: l’avanzata applicazione digitale eRuler offre infatti loro la possibilità di ottenere in maniera semplice ed immediata le informazioni necessarie per configurare i parametri elettrici dell’installazione degli UPS.
L’eRuler permette di configurare per l’installazione dell’UPS i parametri elettrici raccomandati (classe di protezione d’ingresso raddrizzatore, classe di protezione rete ausiliaria, classe di protezione generale d’ingresso, morsetti raddrizzatore, morsetti bypass, morsetti batteria, morsetti di uscita, sezione cavi batteria) e i parametri raccomandati per il locale tecnico (larghezza, altezza, lunghezza e peso dell’UPS, dissipazione termica). Per determinare la rete elettrica e progettare il locale tecnico si può realizzare una configurazione sia per taglia di potenza, sia per gamma di sistema di continuità. Sarà necessario selezionare la tensione in ingresso per la propria applicazione (mono o trifase), scegliere tra rete comune o rete separata ed, infine, indicare la potenza nominale per ottenere la configurazione ideale.

Cancellazione dei dati dai dispositivi destinati ad essere dismessi

Sono state pubblicate due LINEE GUIDA del Garante Europeo della Protezione dei Dati su:
· protezione dei dati personali e le comunicazioni elettroniche nelle istituzioni europee
· protezione dei dati personali nell’uso dei dispositivi mobili da parte delle istituzioni europee
Si tratta di due tematiche non solo molto complesse, ma anche in continua evoluzione ed era quindi importante mettere le basi per la loro regolamentazione, ma anche lasciare apertura e flessibilità necessarie per restare al passo con i tempi.

Il documento tuttavia, come spiegato da Wojciech Wiewiórowski, assistente del Garante Europeo per la Protezione dei Dati, sebbene dedicato alle istituzioni EU in realtà si rivela altrettanto utile per tutte le organizzazioni e le società, in quanto contiene importanti suggerimenti pratici per l’integrazione dei principi di protezione dei dati personali nella gestione delle email, di internet e della telefonia.

All’interno delle linee guida recentemente pubblicate si fa riferimento anche alla cancellazione dei dati dai dispositivi destinati ad essere dismessi.

Kroll Ontrack da tempo è impegnata in attività di sensibilizzazione dedicate alle imprese e ai consumatori privati sul tema della protezione dei dati personali nei dispositivi elettronici (computer, smartphone, tablet, ecc.) e dispone di una gamma completa di soluzioni per la definitiva eliminazione dei dati in grado di generare dettagliati report di ogni attività, utilizzabili in caso di audit interni o di verifica da parte delle autorità competenti.