Rack PDU MPE

Emerson Network Power annuncia la disponibilità della rack PDU MPE in Europa, Medio Oriente e Africa. Questa unità di distribuzione dell’alimentazione base (PDU, Power Distribution Unit) assicura affidabilità e connettività di qualità, garantendo inoltre il funzionamento a temperature di esercizio fino a 60° C.
RackPDU_MPE
La MPE di Emerson ha un cavo di ingresso maggiorato rispetto allo standard del settore, il che assicura ai clienti un carico di potenza più elevato e, di conseguenza, una disponibilità superiore. Questo prodotto include anche un innovativo meccanismo di bloccaggio di sicurezza che impedisce la disconnessione accidentale dei cavi IT. Grazie al suo design sottile e compatto può essere facilmente integrato nel rack senza l’uso di attrezzi. Abbinato con gli armadi Knürr® DCM o InstaRack™ di Emerson Network Power, offre anche un’opzione SpeedMount che semplifica ulteriormente l’installazione e offre più spazio per i cavi e altri componenti. Queste caratteristiche, insieme alla capacità del prodotto di operare a temperature estreme, rendono MPE la soluzione PDU base migliore, più robusta ed efficiente per qualsiasi data center.

SolidFire acquisita da NetApp

NetApp che ha acquisito SolidFire, leader mondiale nei sistemi storage flash per i data center di nuova generazione. Un settore dove scalabilità e gestione semplificate, performance e multi-tenancy garantite, e modelli cloud economici stanno guidando una nuova crescita del mercato.

Con l’acquisizione di SolidFire, NetApp dispone ora di un’offerta all-flash per ciascuno dei tre maggiori segmenti di mercato All-Flash Array: enterprise, application e next generation.

DiskStation DS216

DiskStation DS216Synology ha lanciato DiskStation DS216, un server NAS 2-bay ricco di funzionalità, partner perfetto per gruppi di lavoro e in ufficio, progettato con una particolare attenzione verso la condivisione e la protezione dei dati.

DS216 è realizzato per offrire un’esperienza multi-tasking ottimale al miglior rapporto prezzo/prestazioni. Alimentato da una CPU dual-core 1,3 GHz e 512 MB di memoria DDR3, DS216 migliora ulteriormente rispetto al suo predecessore offrendo una velocità in lettura e scrittura superiore ai 111 MB/s sotto configurazione RAID 1 in un ambiente Windows®.

La presenza del built-in Floating- Point Unit (FPU) migliora ulteriormente la capacità complessiva della CPU principale, rendendo il DS216 particolarmente vantaggioso nell’elaborazione delle miniature e nella visualizzazione delle foto a diverse risoluzioni.
Il motore di cifratura alleggerisce anche il compito di calcolo di codifica dalla CPU principale, migliorando così la velocità di trasferimento dei file. DS216 è inoltre dotato di una porta USB e di un pulsante per la copia presente sul pannello frontale che rede più facile il trasferimento dei dati.
Il DS216, dotato di dischi con progettazione tool-less e sostituibili a caldo, è progettato con l’intento di evitare arresti di servizio, consentendo un’installazione, sostituzione e manutenzione facilitata delle unità.
DS216 opera su DiskStation Manager (DSM), il sistema operativo più avanzato e intuitivo per i dispositivi NAS.

Content Compliance Roundtable a Londra

Michele Pozza (direttore tecnico e vendite Maleva) e Roland Mackert (director EMEA SI & Channels ASG).
Michele Pozza (direttore tecnico e vendite Maleva) e Roland Mackert (director EMEA SI & Channels ASG).

Le aziende sono sempre più sommerse di documenti ed informazioni digitali.
I problemi che si presentano sono di differente ordine e complessità: non è semplice sapere cosa preservare, cosa salvare in modalità sicura e disponibile per problemi fiscali e legali, come recuperare le informazioni e come sfruttarle al meglio per renderle un patrimonio aziendale utilizzabile.
I problemi diventano ancora più complessi in aziende con strutture complesse:
ad esemplio se presenti reparti, direzioni, filiali, … che storicamente non condividono tutte le informazioni

ASG ha organizzato il 10 dicembre l’evento londinese Content Compliance Roundtable per illustrare la propria soluzione di archiviazione con governance dei dati utilizzando Arkivy (KSF), un hub centrale di gestione, prima dell’archiviazione.
Si è svolta al One Canada Square Restaurant and Bar con la seguente agenda:

9.45-10.30 Optimising your Records Management: From creation to disposal Jim Maguire ASG
10.30-11.30 Best Practices for Enterprise Messaging Compliance Allen Frasier KSF Technologies
11.45-12.30 Data Validation and Verification: Top 5 use-cases Jim Maguire & Jan Falkenstein ASG

IntelliSnap per NetApp

Commvault ha annunciato Commvault IntelliSnap per NetApp, una soluzione basata su array di gestione degli snapshot che accelera e semplifica la protezione e il recupero dei dati per i clienti di NetApp. La soluzione Commvault IntelliSnap per NetApp offering sostituisce NetApp SnapProtect®, consente ai clienti di accedere all’intera gamma di soluzioni Commvault di protezione dei dati e di valersi dell’organizzazione di supporto clienti di Commvault.

Immediatamente disponibile ai clienti, Commvault IntelliSnap per NetApp semplifica la gestione degli snapshot degli array di storage di NetApp su tutte le applicazioni business critical, consentendo il totale recupero delle applicazioni ed eliminando al contempo la necessità di usare script complessi e processi manuali. Accorpando in una singola soluzione le copie degli snapshot ad alta velocità, la replica disk-to-disk e i processi tradizionali di backup su nastro, il clienti di NetApp hanno la possibilità di accelerare la protezione dei loro dati e di personalizzare le loro strategie in funzione di costi, compliance e obiettivi di recupero.

Secondo i termini della partnership fra Commvault e NetApp, NetApp e i suoi rivenditori potranno commercializzare in una singola transazione sia la soluzione Commvault IntelliSnap per NetApp sia lo storage di NetApp, aggiungendo i moduli software di Commvault per gli ambienti NetApp nuovi o esistenti.