La rivoluzione dello storage per il moderno datacenter

Oggi, le grandi aziende stanno rapidamente adottando una gran varietà di tecnologie “software-defined”, più adatte a rispondere alle mutevoli necessità delle imprese moderne rispetto alle tecnologie IT tradizionali corrispondenti. Non c’è un ambito del datacenter in cui questo approccio sia più necessario rispetto allo storage, da sempre “appesantito” da monolitiche tecnologie proprietarie. Rispetto ai sistemi storage del passato, fortemente integrati ed incentrati sull’hardware, il moderno storage software-defined segue il modello rappresentato dalle architetture cloud – ovvero, software open source che funziona su hardware “commoditizzato” basato su standard – per creare ambenti agili, scalabili e loosely-coupled – per i dati enterprise.
Lo storage software-defined rende virtuale il data store aziendale, consentendogli di restare indipendente da fattori legati ai livelli applicativi e infrastrutturali, quali la scelta di protocolli di accesso e di opzioni di implementazione dell’infrastruttura. In questo modo, questo approccio software-centrico allo storage aiuta le organizzazioni a risolvere una grande varietà di problematiche legate a un moderno data management, compresa la gestione dell’esplosione di dati non strutturati e l’utilizzo di questi dati per ottenere un vantaggio competitivo. Continue reading “La rivoluzione dello storage per il moderno datacenter”