Le capacità di replica e disaster recovery per i data center remoti incrementate da Brocade

Brocade introduce una nuova estensione della piattaforma che consente alle aziende di ottenere recovery point più brevi e recovery time più rapidi per il restore di dati e applicazioni in caso di evento disastroso, o durante le operazioni di backup e replica su link WAN inaffidabili. La nuova piattaforma di disaster recovery estende la tecnologia Brocade Fabric Vision tra data center per automatizzare il monitoring, incrementare gli insight e semplificare il troubleshooting sulle distanze, per rilevare automaticamente le anomalie della WAN, sostenere le performance ed evitare downtime imprevisti.

Le aziende oggi affrontano sfide significative alla luce della crescita esplosiva del traffico di dati e applicazioni, spinta dalla virtualizzazione, che sta ponendo una pressione significativa sull’IT per mantenere i dati altamente disponibili. Secondo IDC, i requisiti di disaster recovery sono diventati sempre più rigidi per le applicazioni mission-critical, con l’84% delle aziende che registra RPO inferiori a un’ora e il 78% RTO inferiori a quattro ore (“Measuring Cost of Downtime and Recovery Objectives Among US Firms”, Laura Dubois, Eric Burgener, Robert Amatruda, IDC, Dicembre 2013)

Per rispondere e garantire un downtime vicino allo zero e applicazioni sempre disponibili, Brocade ha ampliato il proprio portfolio Fiber Channel SAN Gen 5 con l’aggiunta del nuovo extension switch Brocade 7840, che fornisce un incremento di 6 volte delle performance, unito a una disponibilità senza precedenti e una gestione semplificata tra data center remoti. La soluzione inoltre raddoppia le performance, alla metà dei costi, rispetto ad appliance di WAN optimization che spesso sono impropriamente implementate come alternativa al disaster recovery.

Per completare il nuovo switch, Brocade ha anche esteso la tecnologia Fabric Vision tra data center per fornire nuovi livelli di controllo e visibilità, allo scopo di individuare i problemi più rapidamente ed evitare interruzioni impreviste. Questa nuova funzionalità riduce la complessità e i costi operativi per i data center remoti, contribuendo a ottenere operatività always-on con il massimo uptime applicativo.

Inoltre, l’azienda ha introdotto anche Brocade FC16-64, un nuovo port blade per il director Brocade DCX 8510 che garantisce la più alta densità del settore e la connettività più efficiente a livello energetico, per massimizzare l’utilizzo del sistema e ridurre i costi operativi e quelli in conto capitale. Il nuovo blade incrementa la scalabilità di Brocade DCX 8510 fino a 512 porte Fiber Channel Gen 5 con un totale di banda di sistema di 10.2 Terabit per secondo (Tbps). Ogni blade consuma il 70% in meno di energia rispetto alle soluzioni concorrenti, aumentando allo stesso tempo la densità di porta del 33% e riducendo i requisiti di cablaggio del 75%, migliorando significativamente l’efficienza operativa.

Brocade 7840 migliora la tempestività del disaster recovery aziendale
Riconfermando l’impegno dell’azienda nell’innovazione dei fabric storage, gli switch Brocade 7840 offrono opzioni di connettività 40 Gigabit per secondo (Gbps) e 10 Gbps FCIP, con velocità di throughput dei dati almeno sei volte più rapide rispetto ai competitor. I sistemi di Brocade 7840 forniscono un throughput di dati applicativi a 80 Gbps, assicurando flussi di dati a distanza con crittografia 256-bit IPsec senza impatti negativi sulle prestazioni.

Inoltre, gli switch Brocade 7840 migliorano in modo significativo le performance di replica a distanza, utilizzando la compressione dei dati e l’accelerazione del protocollo di dischi e nastri. Tra le ulteriori funzionalità avanzate che incrementano la disponibilità e l’affidabilità generale della rete vi sono:
· Upgrade non invasivi: facilita le operazioni di business always-on e migliora l’uptime applicativo con gli unici upgrade del firmware WAN-side non invasivi
· Estensione del Trunking: unisce numerose connessioni WAN in un unico trunk logico a banda elevata, garantendo un load balancing attivo e resilienza di rete per proteggere da danni ai link WAN
· Livello di banda adattabile: stabilisce in modo automatico la banda, condividendo i livelli di limite minimo e massimo per ottimizzarne l’utilizzo e mantenere performance WAN durante le interruzioni.

La tecnologia Fabric Vision permette il monitoraggio, la gestione e la diagnosi su lunghe distanze
Esclusiva della famiglia Brocade Fiber Channel SAN, e ora estesa sulle distanze, la tecnologia Fabric Vision è una soluzione hardware e software che supporta le aziende ad accelerare le implementazioni, ottimizzare le risorse, ridurre significativamente i costi operativi e superare la complessità delle infrastrutture tra data center.

Con la tecnologia Fabric Vision, gli amministratori hanno nuovi tool e capacità di automazione che semplificano le operazioni di gestione giorno per giorno, incrementa la produttività e permette il monitoraggio proattivo delle metriche fondamentali tra data center, per rilevare in modo automatico le anomalie sulla WAN, sostenere le performance ed evitare downtime imprevisti.

Tra le funzionalità chiave per il disaster recovery vi sono:
· Monitoring e Alerting Policy Suite (MAPS): semplifica il monitoraggio con automazione basata su policy tra data center per rilevare in modo automatico anomalie sulla WAN ed evitare downtime imprevisti.
· Visibilità dei flussi: accelera il troubleshooting dei flussi di I/O end-to-end a distanza con diagnostiche integrate, ed elimina la necessità di costosi strumenti di terze parti.
· Dashboard: rileva e risolve velocemente i problemi legati alla rete WAN attraverso l’analisi delle cause principali e playback point-in-time. Inoltre, gli amministratori possono visualizzare tutte le informazioni fondamentali da dashboard thin client accessibili via web, permettendo risparmi significativi in termini di tempo e di compiti di gestione.