Hard disk Toshiba a elevate prestazioni X300 – 8 TB

Toshiba_X300_3.5_8TBStorage Peripherals Division di Toshiba annuncia l’ampliamento della famiglia X300, HDD premium da 3,5” a elevate prestazioni, con un modello da 8 TB con un’interfaccia SATA da 6.0 Gbit/s e integra funzionalità che migliorano le performance in tempo reale e la protezione dei dati.

L’hard disk a elevate prestazioni X300 – 8 TB con una velocità di rotazione di 7200 rpm ha un buffer ad elevata capacità da 128MB ed è progettato con azionamento dual-stage per migliorare la precisione di posizionamento ed evitare gli effetti di allineamento head-track causati dalla vibrazione. Inoltre, il drive garantisce l’archiviazione Advanced Format (AF) e supporta il Native Command Queuing (NCQ).

Il nuovo drive di Toshiba utilizza il Perpendicular Magnetic Recording (PMR), la tecnologia di registrazione Tunnel Magneto-Resistive (TMR) offre elevata densità, velocità e stabilità. La sicurezza dei dati è supportata dal sensore anti-shock interno che migliora la resistenza a urti e vibrazioni e la tecnologia ramp loading che protegge i dati mentre il drive è in funzione.

Backup su tape: gestire i dati da remoto

La gestione dei dati su nastro ha sempre rappresentato una vera sfida per le grandi imprese che nel corso degli anni hanno dovuto mantenere in vita apparecchiature spesso obsolete e sistemi non necessari, conservati unicamente per affrontare casi di recupero dati in archivi legacy ultradecennali.
Per ovviare a questo problema e dismettere strumenti di vecchia data, abbassando i costi operativi del reparto IT, e più in generale per semplificare la ricerca e l’accesso ai dati su tape, Kroll Ontrack ha lanciato sul mercato Ontrack DataAdvisor, una soluzione conveniente in termini di tempo e di costi per la gestione dei tape legacy.
Ontrack DataAdvisor permette di eliminare sistemi non necessari e offre una vista online dei cataloghi per le librerie di tape legacy. In caso di migrazione verso un nuovo software di backup o di consolidamento degli archivi su nastri magnetici, Ontrack DataAdvisor consente di avere una completa conoscenza dei dati archiviati.

Come funziona esattamente?
Paolo Salin, Country Director, Kroll Ontrack ItaliaRisponde Paolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack in Italia: “Il tutto inizia con l’importare nella soluzione se già esistenti o con il creare se non ancora disponibili i file di catalogo per i tape presenti in azienda. In seguito, Ontrack DataAdvisor offre ai clienti la possibilità di visualizzare via Web la gerarchia delle cartelle, sfogliando media, sessione, directory, data e nome dei file. Infine, una volta trovato il materiale da ripristinare, Kroll Ontrack su richiesta esegue il restore di specifici elementi e lo invia al cliente”.
Ontrack DataAdvisor importa dati da tutti i sistemi legacy e dei maggiori produttori di tecnologie di backup: da Veritas a EMC, da Commvault a IBM. “I vantaggi sono molti”, continua Paolo Salin. “Si può avere una completa conoscenza delle informazioni contenute nei backup legacy, sapendo quali dati relativi al business esistono esattamente all’interno dell’azienda e dove si trovano. Questo consente di prendere decisioni informate sui dati da migrare, recuperare oppure, al contrario, da eliminare definitivamente. Facilita enormemente anche il lavoro di chi si occupa di compliance, di adempimenti legali o knowledge management”.
L’obiettivo dichiarato da Kroll Ontrack è di favorire le imprese nella gestione del dato, consentendo una significativa riduzione dei costi, dei tempi e dei rischi legati al mantenimento di sistemi di backup legacy non più necessari, permettendo al tempo stesso di indirizzare al meglio i rischi inerenti le informazioni a livello enterprise. Precisa Salin: “Le imprese possono eliminare i sistemi legacy, riducendo il rischio associato allo storage o a una distruzione impropria delle informazioni. Poichè il pannello di controllo è basato su interfaccia Web si possono trovare, in maniera rapida ed efficiente, specifici dati necessari in caso di compliance, a fini legali o di indagini”.
La soluzione è particolarmente indicata anche per gestire in maniera flessibile grandi volumi di dati legati a merger e acquisizioni o per settori che hanno registrato importanti evoluzioni tecnologiche, ma hanno sempre avuto la necessità di conservare vecchi supporti e archivi, come è accaduto, per esempio, nel mondo assicurativo e bancario, nei trasporti e nella logistica o nelle telecomunicazioni.
Kroll Ontrack ha deciso di condividere anche alcuni casi di studio in materia, realizzati da imprese clienti che hanno optato per DataAdvisor. Nel Regno Unito, per esempio, un’importante compagnia di spedizioni gestisce ben 80.000 nastri su Ontrack DataAdvisor. Partendo da 8 tipologie di backup ora ha uniformato le modalità di accesso, conservazione e ripristino di dati storici. Lo stesso si può dire una di una società di servizi finanziari francese che da formati multipli e 68.000 nastri diversi è passata a un unico sistema di accesso ai dati, smantellando infrastrutture obsolete e lavorando sui cataloghi in maniera più moderna, ovvero direttamente via Web. In Germania la soluzione è piaciuta a un produttore di storage con cliente una grande banca per la gestione di 900 tape. Kroll Ontrack su richiesta effettua il restore dei dati utili restituendoli su drive USB crittografato.

DiskStation DS116, server NAS 1-bay

DS116, SynologySynology ha lanciato DiskStation DS116, server NAS 1-bay, alimentato da un processore dual-core con un’impressionante capacità di trasmissione di dati cifrati, è una delle prime scelte per gli utenti domestici e piccoli uffici alla ricerca di una soluzione storage conveniente e fornita con funzionalità add-on complete, quali file di condivisione, software di collaborazione e molto altro ancora.

Alimentato da un processore dual-core da 1,8 GHz, DS116 offre elevate prestazioni con velocità superiore a 112 MB/s in scrittura e 111 MB/s in lettura. Equipaggiato con motore di crittografia hardware dedicato, DS116 assicura prestazioni significativamente migliorate durante il trasferimento di dati crittografati, con velocità pari a 112 MB/s in lettura e 93 MB/s in scrittura criptate – con un incremento superiore rispettivamente al 241% e al 364% relativamente al modello precedente. Inoltre, le porte dual USB 3.0 forniscono una trasmissione dati veloce per una vasta gamma di dispositivi esterni. Progettato con una particolare attenzione per il risparmio energetico, DS116 consuma solo 10,68 watt quando accede ai dati e 6,28 watt in modalità “ibernazione del disco”.

DS116 opera su DiskStation Manager (DSM), il sistema operativo più avanzato e intuitivo per dispositivi NAS che offre una vasta gamma di applicazioni, dal backup ai contenuti multimediali, per l’uso domestico e personale. Synology ha ricevuto numerosi riconoscimenti dai media, tra cui il “PC Mag Readers’ Choice” per quattro anni di fila.

Integrazione storage con HPE, NetApp, EMC e Nimble Storage in Veeam Availability Suite 9.5

I costi e le conseguenze di downtime e perdita dei dati rappresentano un’importante sfida nel rispettare i i moderni service level agreement (SLA) relativi alla disponibilità dei dati e delle applicazioni. In aggiunta alla già esistente integrazione con storage di livello enterprise come HPE, NetApp e EMC, Veeam aggiungerà l’integrazione con Nimble Storage nella Veeam Availability Suite™ 9.5. Questa nuova tecnologia porterà a tutti gli utenti Nimble Storage un miglioramento delladisponibilità dei dati e delle applicazioni, migliorando la performance.

Valorizzando gli investimenti del reparto IT nel moderno storage, la nuova integrazione con Nimble Storage consentirà alle aziende di superare il semplice concetto di backup ed entrare nella nuova era dell’Availability, raggiungendo recovery time and point objective (RTPO™) minori di 15 minuti per tutte le applicazioni e per tutti i dati. Le funzionalità includono:
· Backup dagli Storage Snapshots: Minore impatto delle attività di backup sullo storage di produzione grazie alla lettura dei dati delle macchine virtuali (VM) dagli snapshots di Nimble Storage da storage primario o da copie replicate su storage secondario;
· Veeam Explorer™ for Storage Snapshots: Recupero veloce ed efficace di singoli elementi applicativi, guest file o intere macchine virtuali grazie agli snapshot di Nimble Storage e dalle loro copie replicate, create dai prodotti Veeam o dallo scheduler nativo;
· On-Demand Sandbox™ for Storage Snapshots: Uso degli storage snapshot da storage primario e secondario, creazione di copie dell’ambiente di produzione completamente isolate in soli pochi click, per consentire sviluppo, test e risoluzione dei problemi in modo facile e veloce.

 

Thermal management nell’infrastruttura IT in 5 tappe italiane

Emerson Network Power organizza una serie di appuntamenti in Italia per approfondire trend, esigenze e progetti con le tecnologie di thermal management in ambito IT.

La pervasività dell’Information & Communication Technology in tutti gli aspetti della vita quotidiana porta a ripensare molti dei paradigmi del passato. L’Internet of Things, con oggetti intelligenti in grado di comunicare tra loro e con gli utenti, rappresenta una realtà in continuo sviluppo che richiede una sempre maggiore potenza di calcolo ed una infrastruttura IT solida e competitiva.

Tra le principali tematiche che verranno discusse durante le tavole rotonde, con lo scambio di esperienze e punti di vista tra professionisti italiani del condizionamento e un team di esperti sia locali che internazionali di Emerson Network Power, vi saranno: l’evoluzione del data center e il cambiamento della sua morfologia; le implicazioni rilevanti all’interno delle infrastrutture di condizionamento; gli strumenti e le tecnologie disponibili oggi e i metodi e i vantaggi per lo sviluppo di una infrastruttura di condizionamento efficiente.

L’obiettivo di questi eventi è di fornire un aggiornamento sulle ultime tecnologie per il condizionamento tecnologico, presentando anche casi di successo italiani e internazionali, confrontarsi sulle esigenze in evoluzione dei data center e delle soluzioni di thermal management disponibili sul mercato e individuare nuove opportunità di sviluppo.

La prima tavola rotonda si svolgerà a Padova, il 18 maggio, seguita dagli appuntamenti di Torino (19 maggio), Milano (23 maggio), Roma (24 maggio) e Napoli (7 giugno).

Da professionisti di storage e backup per professionisti di storage e backup