Soluzioni di Availability su IBM AIX e Oracle Solaris

Veeam® Software annuncia l’espansione del portfolio di soluzioni di Availability con il supporto agli ambienti operativi IBM AIX e Oracle Solaris. I clienti Enterprise possono ora sostituire la loro soluzione di backup legacy con un’ unica soluzione completa per la protezione dei dati e l’Availability di applicazioni, sistemi e dati mission-critical esistenti negli ambienti aziendali.



Il supporto di Veeam per IBM AIX e Oracle Solaris, attraverso la partnership tecnologica con Cristie Software, consente alle aziende di promuovere la business trasformation con una singola piattaforma di Availability per i carichi di lavoro fisici, virtuali e sul cloud. La tecnologia di Cristie è usata da oltre 3.000 clienti in tutto il mondo e oltre 1.000 aziende utilizzano il loro software per gestire i sistemi AIX e Solaris.

Sulla base della tecnologia sviluppata da Cristie Software, il supporto di Veeam per gli ambienti operativi di IBM AIX e Oracle Solaris sarà ulteriormente potenziato e integrato nella Veeam Availability Platform. Le soluzioni software di Cristie supportano le aziende a proteggere, recuperare e spostare le macchine critiche su hardware, hypervisor e ambienti cloud diversi, nell’ambito delle loro strategie di migrazione e della pianificazione DR. Cristie fornisce funzionalità di ripristino istantaneo del sistema, simulazione di recupero, migrazione flessibile della macchina e standby a caldo.

Con la Veeam Availability Platform, Veeam consente a qualsiasi azienda di offrire l’esperienza di Digital Life che gli utenti si aspettano, fornendo la nuova generazione di Availability for the Always-On Enterprise. Fornisce alle aziende di tutte le dimensioni i mezzi per garantire la disponibilità di qualsiasi applicazione e dati su qualsiasi infrastruttura cloud. Il supporto Veeam per IBM AIX e Oracle Solaris estende ulteriormente la protezione dei dati leader del settore per la virtualizzazione per includere ambienti fisici e cloud, fornendo in modo specifico:

§ Continuità del business non-stop per recuperare istantaneamente ogni applicazione, dato su ogni cloud.
§ Agilità di trasformazione digitale con gestione e migrazione dei dati multi-cloud, scelta personalizzata della strategia cloud
§ Analisi e visibilità con informazioni utili per la gestione dei dati, le prestazioni operative e la conformità

Veeam Availability Console: nuova versione

Veeam Software annuncia la disponibilità immediata della nuova Veeam® Availability Console™, una console gratuita di gestione dedicata ai service provider che forniscono servizi tramite Veeam, quali il Backup as a Service (BaaS) e il Disaster Recovery as a service (DRaaS), per supportare la gestione, il monitoraggio e la fatturazione di questi servizi in maniera più efficiente. In aggiunta, la console di Veeam estende le opportunità offerte ai rivenditori e ai nuovi managed service provider (MSP) che desiderano avviare un’attività di servizi di backup gestiti per acquisire nuovi volumi di fatturato. La Veeam Availability Console può inoltre essere usata dalle aziende moderne che operano in un modello di erogazione di servizi IT e che desiderano offrire un backup efficiente e gestito centralmente, la protezione dei dati e i servizi di disaster recovery su un ambiente multi-cloud distribuito, on-premises o cloud privato e pubblico, uffici remoti e filiali (ROBO), nonché da dipendenti che lavorano da casa o da postazioni mobili.



Con l’incremento dell’adozione del cloud, la capacità di distribuire, gestire e monitorare l’infrastruttura IT può risultare difficoltosa. Veeam Availability Console semplifica questo aspetto e consente ai service provider di Veeam di fornire valore aggiunto fornendo, gestendo e monitorando soluzioni di Veeam virtuali, fisiche e cloud per i propri clienti. Ciò consente ai partner di generare nuove possibilità di business offrendo servizi completamente gestiti di BaaS e DRaaS parallelamente alle loro linee di business tradizionali.

Gli elementi più importanti della Veeam Availability Console sono:
· Integrazione semplificata dei clienti, con la possibilità di supportare e gestire centralmente più clienti in un unico luogo;
· Rilevamento di rete remota degli ambienti dei clienti per l’implementazione delle soluzioni Veeam di Availability virtuali, fisiche e basate su cloud
· Supporto di endpoint e server virtuali, fisici, virtuali e basati sul cloud;
· Gestione e monitoraggio da remoto dei backup e delle repliche di Veeam per i clienti in una dashboard unica
· Monitoraggio, fatturazione e contabilità per garantire una visibilità completa delle risorse utilizzate in tempo reale, con fatture white label;
· Gestione self-service e monitoraggio sfruttando un portale multi-tenant per i partner e gli utenti finali
· RESTful API per integrare facilmente le funzionalità della Veeam Availability Console nei portali di gestione e flussi di lavoro esistenti e automatizzare le attività di gestione più comuni

 

InfiniBox R4

Infinidat annuncia l’ultima versione del microcode di InfiniBox: R4.

InfiniBox R4 introduce un’implementazione tutta nuova della replica sincrona che assicura la latenza più bassa del settore.

InfiniBox R4 include inoltre una funzionalità di Quality of Services (QoS) basata sulla cache neuronale di Infinidat che elimina i tier degli storage tradizionali.
Le implementazioni di QoS negli storage tradizionali impattano sulle performance delle applicazioni perché sono basate sugli stessi concetti di modulazione del traffico importati dall’ambito networking di oltre un decennio fa. InfiniBox R4 QoS è stato progettato in modo completamente nuovo per consente ai service provider di fornire diversi livelli di servizio e alte prestazioni senza richiedere l’acquisto e la gestione di molteplici tier di storage fisico. Questo approccio cambia le regole del gioco per i fornitori di servizi che desiderano semplificare l’efficienza operativa, snellire il capacity planning e trasferire tali benefici ai clienti.



InfiniBox R4 introduce anche la replica asincrona e TreeQs per NAS. La replica asincrona per NAS condivide un set di funzionalità comuni con la SAN e fornisce un Recovery Point Objective (RPO) di 4 secondi, un miglioramento di 10 volte rispetto all’attuale leader di mercato. La funzionalità supporta la replica di filesystem cloud-scale e miliardi di file con impatto zero-latency.
Il NAS TreeQs consente un controllo granulare sulla gestione dei file system, permettendo agli operatori di applicare user quota a livello di directory, semplificando così la migrazione da NAS legacy e abilitando capacità di reporting per app e per progetto. InfiniBox TreeQs scala a milioni di quote senza impattare sulle prestazioni.

Oltre a fornire funzionalità innovative, InfiniBox R4 innova il modo in cui Infinidat sviluppa, testa e fornisce codici.

Copy Automation Tool (CAT) per SAP di Pure Storage

Pure Storage annuncia Copy Automation Tool (CAT) per i sistemi SAP. Questo strumento permette ai clienti di automatizzare velocemente ed efficacemente i processi di copia, clonazione, aggiornamento, di interi database SAP, tra cui anche database pre e post-copy task, un processo che può anche impiegare diversi giorni.



CAT for SAP di Pure Storage è l’unica soluzione che permette di ridurre il tempo di copia di un database da giorni a ore, oltre a ridurre i costi di gestione e storage di SAP fino al 90% all’anno. Disponibile su FlashArray//M e FlashArray//X, CAT for SAP è inclusa senza costi aggiuntivi, e fornisce prestazioni sorprendenti “out-of-the-box”, e la flessibilità necessaria ai clienti per aggiungere nuovi task, modificarli e scalarli.

Nel crescente processo di digitalizzazione delle aziende, il tempo, il denaro e le risorse sono passati dalla gestione operativa all’innovazione. Per sfruttare efficacemente le infrastrutture tecnologiche come motori d’innovazione è necessario porre una maggiore enfasi sull’automazione. Il Copy Automation Tool integrato nell’array consente risparmi significativi nei costi relativi allo storage e nel tempo di copia del database SAP, che supera l’80%, portando così un cambiamento fulmineo nel SID. Di conseguenza, il dipartimento IT può concentrarsi sull’innovazione aziendale invece che sulla gestione di complesse ed impegnative infrastrutture di database.

La soluzione è estremamente facile da usare ed è integrata direttamente con Purity Run, un ambiente di esecuzione sicuro, dedicato, e isolato in termini di memoria RAM e di processore all’interno di FlashArray. Permettendo così ai clienti di eseguire CAT direttamente sul FlashArray senza la necessità di ulteriori hardware da acquistare e da gestire.

CAT for SAP utilizza inoltre Purity Protect, la suite di protezione e di disaster recovery che è inserita in ogni FlashArray. Grazie a Purity Protect, i clienti beneficiano dei seguenti vantaggi:
· Instant snapshot e nessun calo delle performance: non sono necessarie prenotazioni o pianificazioni, l’overhead di prestazioni è pari a zero e vi sono gruppi di consistenza flessibili.
· Copie consistenti che possono essere utilizzate, lette, scritte o su cui effettuare successivamente snapshot indipendenti e senza limitazioni.
· Risparmio di spazio dello snapshot fino al 90%: nessuna duplicazione di dati, che vengono sempre compressi e deduplicati.
· Ripristino di qualsiasi dato ovunque: è possibile scorrere i dati immediatamente in avanti o indietro e recuperare qualsiasi volume da qualsiasi snapshot.

Carole Maréchal, Segretario Generale, e Marie Chabanon, Vice Direttore Tecnico, DATA4

Con l’inserimento di due profili di alto livello nelle aree legale/governance e tecnica, DATA4, specialista europeo nel data hosting ultrasicuro e iperconnesso, conferma la propria strategia che punta all’espansione sui mercati internazionali.



Si tratta di Carole Maréchal, nominata Segretario Generale con la responsabilità del servizio legale, organizzazione, governance, compliance e certificazioni della società e di Marie Chabanon, nuovo Vice Direttore Tecnico del Gruppo che si occuperà di gestire i team di tecnici, supervisionare lo sviluppo delle infrastrutture e garantire la qualità dei partner e dei servizi associati.

In uno scenario che vede DATA4 in costante crescita e che già nel 2016 aveva sensibilmente aumentato la propria offerta commerciale e raddoppiato il numero di clienti serviti, Carole Maréchal dovrà apportare il proprio contributo nel rafforzare il percorso di espansione della società fondato sullo sviluppo di nuovi servizi e sulla crescita della quote di mercato sia in Europa che nel resto del mondo.

Tra i compiti del nuovo Segretario Generale, dunque, il consolidamento della governance europea della società, ma anche il rafforzamento della struttura legale e della modalità di gestione dei rischi e messa in conformità rispetto agli standard del settore. Sarà inoltre garante del miglioramento della qualità del gruppo, della conferma delle certificazioni acquisite e dell’applicazione di quelle nuove.

Carole Maréchal, laureata in proprietà letteraria, artistica e industriale all’Università Assas Paris II, possiede oltre diciotto anni di esperienza nel settore delle nuove tecnologie durante i quali ha sviluppato un approccio trasversale del lavoro di giurista.

La nomina di Marie Chabanon a Vice direttore Tecnico è finalizzata invece a rafforzare la direzione tecnica del gruppo.
Questa nuova nomina avviene in un contesto di profonda trasformazione del mercato e di ampio sviluppo dei cosiddetti data center di “colocation”, che rappresentano per le aziende il luogo ideale in cui operare la propria trasformazione digitale.

Marie Chabanon, che ha conseguito una laurea in Ingegneria Civile all’INSA di Lione e un MBA in Management, ha maturato oltre 15 anni di esperienza nel project management in vari settori e per diverse aziende di fama internazionale per poi approdare ad APL, società attiva nel mercato dei data center e dell’hosting IT.

Nell’ambito dei suoi nuovi incarichi, il neo Vice Direttore Tecnico garantirà gli impegni presi da DATA4 in termini di efficienza energetica e sicurezza fisica e logica dei dati ospitati per conto dei clienti e il rispetto dei numerosi requisiti e dei vincoli normativi.